0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Vellutate: le più saporite dell'inverno

La verdura di stagione porta in tavola vellutata di carote e di zucca, di cavolfiori e di porri, di topinambur e di piselli. Ecco le ricette più gustose. 

La vellutata di zucca, l'ortaggio Re dell'inverno, è tra le più gustose da preparare. © Brent Hofacker/123RF

 

Vellutata di zucca

Non è inverno senza la vellutata di zucca: semplice da realizzare, dall'inconfondibile gusto dolce dell'ortaggio che, sposato al rosmarino e all'alloro, si fa aromatico, è il primo piatto che da Halloween in avanti accompagna pranzi e cene all'insegna del buon gusto e della salute.  Per i più sofisticati c'è la variante: la crema di zucca e castagne che farà la felicità (anche) dei più piccoli. 

Vellutata di carciofi, patate e porri

La vellutata di carciofi, porri e patate è un saporito piatto dell'inverno. © Marco Mayer/123RF

 

Delicata, saporita e nutriente, la vellutata di carciofi, porri e patate servita con crostini all'olio evo, è un primo piatto invernale capace di vestire i panni del cosiddetto comfort food. Facile e veloce da realizzare, in meno di un'ora (30 minuti per prepararla e 25 per cuocerla) scalda la tavola delle giornate più fredde.

Dalla teoria alla pratica si ottiene mettendo a cuocere in un tegame porri, carciofi - prima i quarti e poi i gambi - e patate prima a fiamma viva poi insieme al brodo, per circa 15-20 minuti, quindi si frulla, si aromatizza con qualche rametto di timo e infine si gusta.   

Vellutata di carote

Colorata e dal sapore delicato la vellutata di carote può essere dolce o speziata. © stocksolutions/123RF

 

Semplice, condita con un filo di olio evo, è ideale per i bambini; insaporita da qualche spezia (prima tra tutte il curry) si trasforma nell'antipasto e nel primo piatto cremoso per un pranzo o una cena invernale: la vellutata di carote è una sicurezza dell'inverno, gustata con i crostini di pane dorati e aromatizzati con timo e rosmarino, poi, è una delizia. 

Vellutata di piselli

La vellutata di piselli conquista per il suo colore acceso e sapore delicato. © Tetiana Vitsenko/123RF

 

Cremosa, ricca di sapore e di colore, la vellutata di piselli si gusta sia fredda sia calda. Se d'estate nutre dissetando, d'inverno è perfetta per scaldare le fredde giornate della stagione. Con l'aggiunta di un po' di panna liquida o di latte o di un formaggio cremoso a vostro piacere, diventa irresistibile anche per i palati dei più piccoli.

Vellutata di cavolfiore

La vellutata di cavolfiore si declina in versione rustica e chic. © handmadepictures/123RF

 

Leggera, nutriente e genuina, la vellutata di cavolfiore trasforma l'ortaggio dalle mille varianti in una delicata crema da insaporire a piacere - con un filo d'olio evo o con un formaggio spalmabile - oppure in un sofisticato antipasto dal gusto sfizioso da servire in monoporzioni che si prepara frullando il cavolfiore lessato con le cipolle caramellate, qualche fettina di pancetta saltata e un pizzico di noce moscata. 

Vellutata di porri e patate

Accompagnata dai crositini alle spezie la vellutata di porri e patate è una delizia dell'inverno © Stefano Venturi/123RF

 

Cotta a fuoco lento, insaporita da croccanti crostini aromatizzati da un mix di spezie, la vellutata di porri e patate è uno dei primi piatti più amati dell'inverno. Cremosa, dal sapore delicato e genuino, è perfetta anche per i palati dei più piccoli.  

Vellutata di topinambur

Insaporita con le spezie o cremosa? La vellutata di topinambur è la più delicata dell'inverno. © Daniel Vincek/123RF

 

Deliziosa con un filo d'olio evo e un mix di erbe e spezie aromatiche, la vellutata di topinambur, il tubero dal sapore delicatissimo e dolciastro che ricorda quello del carciofo, si fa ancora più cremosa e saporita con l'aggiunta di panna liquida, latte o un formaggio spalmabile. 

Vellutata di cavolo nero e zucca

Vellutata di cavolo nero e zucca: il profumo piccante dell'inverno. © ildipapp/123RF


Il cavolo nero e la zucca, due dei protagonisti della stagione più fredda, sono gli ingredienti della vellutata piccante (ma il peperoncino è facoltativo) da gustare come primo piatto, accompagnato dai crostini dorati in olio evo e spezie, o nei bicchierini monoporzione, in versione finger food, come antipasto. Da sapere: oltre al cavolo nero, alla zucca e al peperoncino, la ricetta chiama in causa le patate, la cipolla e i semi di sesamo. 

Vellutata di ceci

La vellutata di ceci racchiude la semplicità della cucina toscana. © Pamela Panella/123RF

 

Semplice e genuina, la vellutata di ceci regala tutto il sapore della cucina toscana da cui proviene: bastano 600 grammi di legumi, 2 spicchi d'aglio, un rametto di rosmarino, un ciuffo di prezzemolo, 5 cucchiai di olio evo, sale e pepe e il primo piatto sano e nutriente è pronto. 

Vellutata di spinaci

Nutriente e colorata, la vellutata di spinaci scalda l'inverno. © Yulia Davidovich/123RF

 

Perfetta per scaldare le fredde giornate d'inverno, la vellutata di spinaci conquista grandi e piccini per il suo gusto genuino e colore acceso da vero e proprio comfort food. Facile e veloce da preparare, si ottiene mettendo a soffriggere gli spinaci tagliati grossolanamente in un tegame con la cipolla, unendo le patate a cubetti, frullando il tutto e, infine, regolandone la cremosità e il sapore con abbondante formaggio grattugiato, mezzo bicchiere di latte e un pizzico di pepe nero. Gli immancabili crostini dorati in olio evo sono lo sposo perfetto per gustarla al meglio.  

Il documento intitolato « Vellutate: le più saporite dell'inverno » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.