0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Curry: la miscela di spezie per aromatizzare le portate

Il curry, la miscela di spezie pestate con il mortaio, è l'aroma tipico della cucina indiana in grado di valorizzare anche i piatti della tradizione italiana: dal primo ai dolci sono tutti accontentati. 

Il curry è una miscela di spezie tra cui: curcuma, pepe nero, coriandolo, zafferano, cannella e cumino.


Profumo e colore inconfondibili, il curry fa sul serio: basta un pizzico e aspetto e sapore della vostra portata non saranno più gli stessi. La miscela di spezie (tra cui curcuma, pepe nero, coriandolo, zafferano, cannella e cumino) pestate con il mortaio non esiste in una sola variante: in India lo chiamano masala e ne esistono decine (il garam masala, il tandoori masala e il pav bhaj masala), in Thailandia e Indonesia predomina la curcuma, nelle Filippine il sapore è più delicato. 

In Italia le versioni più facilmente reperibili sono la mild, relativamente piccante, e la sweet più acuta e pungente. Tenere un barattolo di curry a portata in cucina è cosa buona e giusta non solo per insaporire gli ingredienti ma anche per sfruttare le proprietà disintossicanti, disinfettanti, digestive, di regolazione del metabolismo e nello smaltimento dei grassi che lo contraddistinguono. 

Primi piatti

Il curry si sposa alla perfezione con i primi piatti della cucina italiana: dagli spaghetti gamberetti, zucchine e curry alle penne con pancetta e curry passando per il risotto al curry e le vellutate aromatizzate al curry, non avete che l’imbarazzo della scelta. Ma non solo: mescolandolo all’impasto della pasta fresca che verrà poi condita con del pesce saltato in padella, porterete in tavola un piatto della tradizione dal gusto esotico e il sapore delicato. 

Secondi piatti

Il pollo è il suo sposo perfetto, come insegna la tradizione yemenita e la cucina indiana. Ma non è l’unico: usato al posto del sale sulle carni bianche, il curry assicura un sapore decisamente saporito. Va d’accordo anche con le uova: basta una spolverata sull’occhio di bue o nella classica frittata e il piatto si fa subito esotico. E va d’accordo con le verdure (carote in testa): una manciata di curry prima di infilarle nel forno le renderà spicy al punto giusto. Con i legumi, poi, il risultato è delizioso. Infine aggiungendo due cucchiai di curry allo yogurt otterrete un dressing leggero e prelibato per insalate e verdure in pinzimonio. 

Dolci

Invece della cannella, provate ad aggiungere all’impasto dei vostri biscotti fatti in casa un po’ di curry: il sapore farà impazzire le vostre papille gustative.

Copyright foto: Fotolia

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo