0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Timo: l'uso in cucina

L'uso del timo in cucina è molto versatile: l’erba aromatica dall’intenso e gradevole profumo il cui sapore cresce durante la cottura, va d’accordo con tutto. L’importante è usarlo con parsimonia. 

Il sapore del timo accrresce con la cottura perciò è bene usarlo senza esagerare per non coprire i gusti. © Daria Minaeva/123RF

 

Antipasti: il timo "finger food"

Per gustosi antipasti finger food non si può resistere alle crocchette di riso farcite con mozzarella, pancetta e timo o ai pomodori datterini e le zucchine passate in forno e farcite con una crema di caprino fresco e timo. Deliziosi anche gli spiedini di verdure alla griglia insaporiti da una salsa a base di olio e timo e la frittata con cipolle e timo. Per antipasti freschi e leggeri c’è l’insalata di orzo con pomodori datterini, feta, cipollini, olive nere e timo e c’è quella di miglio con zucchine trombetta, ceci lessati, succo e scorza di limone e un mazzetto di timo.

 

Pasta al sapor di timo

Tra i primi piatti, ottime per l’estate sono le trofie condite con una salsa di fave fresche (appena sbollentate e poi frullate), mandorle, pecorino e un mazzetto di timo e le orecchiette con salsa di pomodoro, olio evo, ricotta salata e un mazzetto di timo: tanto semplice quanto saporita è perfetta anche per i più piccoli. E ancora: i fusilli con panna e piselli vanno a nozze con le mandorle e il  timo.

 

Carne, pesce e verdure al timo

Il timo è l’aroma ideale per le carni a lunga cottura - arrosti e stufati di manzo, selvaggina - ma anche per proposte più sfiziose. Dagli spiedini di carne o di pesce aromatizzati al timo alle alette di pollo marinate nell’olio evo, limone e timo poi rosolate in padella e servite con rametti freschi. Ma non è finita: anche le costolette d’agnello, marinate al miele di castagno e insaporite da un mazzetto di timo e uno di menta, sono un secondo piatto dal sapore intenso e assai gradevole.

Tra i secondi piatti di pesce, invece, sono deliziosi il tonno al forno aromatizzato con una salsa a base di olive taggiasche, limone, miele, pepe rosa e timo; il salmone (in alternativa l’orata) in crosta di patate profumate al timo; il branzino o la sogliola al forno conditi con un filo d’olio, un po’ di limone e qualche mazzetto di timo e, infine, la platessa impanata con il timo e le altre erette aromatiche.

A proposito di verdure, invece, che siano le zucchine trifolate, i piselli e i fagioli, o i peperoni e le melanzane cotte in padella, il profumo del timo è sempre il benvenuto. Delizioso anche con le patate arrosto, i cavoletti di Bruxelles gratinati in forno e insaporiti al timo e le cipolle ripiene di formaggio di capra fresco e le zuppe di legumi.

Pubblicato da . Ultimo aggiornamento da laRedazione.

Il documento intitolato «Timo: l'uso in cucina» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo