0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Cavolfiore: cremoso, croccante o fritto?

Versatile e nutriente il cavolfiore si declina dall'antipasto al contorno in ricette sfiziose capaci di catturare tutti i palati, anche quelli difficili dei più piccoli. 

Fritto, gratinato, ridotto in sfiziose creme e vellutate e perfino in polpette: le mille vite del cavolfiore.


Il cavolfiore è la verdura che non dovrebbe mai mancare in un frigo d’inverno. Anzitutto perché si declina in una miriade di ricette: è perfetto così com’è nella tradizionale vellutata cremosa, è sfizioso nelle torte salate, è delizioso nelle polpette. Ecco alcuni modi per imparare ad amarlo al primo assaggio.    

Antipasti e primi piatti

Fritto in pastella si trasforma nell’antipasto (o nel contorno) perfetto anche per i palati dei più piccoli che non sempre amano il cavolfiore. L’importante è realizzare una pastella leggera senza uova così da risultare fragrante e quasi impalpabile una volta fritta: per ottenerla basta setacciare la farina e, sbattendo con una frusta, unire l'acqua frizzante fredda versandola a filo. 

Decisamente più chic è la crema di cavolfiore con torcello profumata alle cipolle caramellate, ricetta perfetta per un antipasto o in un buffet: il cavolfiore va lessato e poi frullato insieme alle cipolle caramellate, alle fettine di pancetta saltate e a un pizzico di noce moscata. Il risultato è una crema delicata e saporita da servire in monoporzioni. 

Infine vi proponiamo la pasta con i broccoli arriminati alla palermitana (laddove i broccoli, in realtà, sono cavolfiori) e la pasta ai cinque cavoli, un piatto vegano che fa un’alchimia del vegetale in tutte le sue declinazioni. Gli ingredienti sono: cavolfiore (da ridurre in crema dopo un soffritto con lo scalogno), cavolo rosso (anch’esso da ridurre in una crema profumata al lime), cavolo nero (da essiccare in forno e ridurre in polvere), cavoletti di Bruxelles e broccolo entrambi da soffriggere in padella insieme a uno spicchio d’aglio.   

Secondi piatti e contorni

Gratinati in forno (dopo essere stati lessati) con abbondante formaggio grattugiato e besciamella (volendo anche con l’aggiunta di prosciutto cotto o di speck), i cavolfiori gratinati sono un contorno sfizioso ma anche un gustoso secondo piatto che piacerà perfino ai più piccoli. 

Le polpette di cavolfiore sono un’ottima alternativa: vi basterà cuocere a vapore il cavolfiore insieme a 2 patate medie per una mezz’ora, poi passarli nello schiacciapatate, quindi unirli all’impasto di parmigiano e pecorino grattugiati, un po’ di scamorza a cubetti, del prezzemolo tritato, un uovo, sale e pepe e infine modellare il tutto creando le polpette, infine impanarle con pan pesto e cuocere in forno o in padella, volendo anche fritti. 

E ancora: ridotto in purè insieme a patate o carote e gratinato al forno, il cavolfiore si trasforma nel contorno perfetto per secondi di carne. Infine, la bontà della semplicità: il cavolfiore croccante, una vera delizia impreziosita da una cottura al forno con l’aglio sbucciato, il prezzemolo e le acciughe.

Copyright foto: Fotolia 

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo