Meloxicam: indicazioni, posologia ed effetti secondari

Fai una domanda
Meloxicam è un antinfiammatorio non steroideo (FANS) appartenente alla famiglia delle oxicam. Questa sostanza attiva è utilizzata nel trattamento degli antinfiammatori articolari.


Utilizzo

Il meloxicam è indicato nel trattamento di breve durata di artrosi acute e, per trattamenti più lunghi, in caso di spondilartrite anchilosante o poliartrite reumatoide. Il suo utilizzo può aumentare il rischio di ictus o infarto, per tanto è bene non assumerlo in dosi superiori a quelle idnicate dal proprio emdico.

Meloxicam: nome commerciale

Il meloxicam è la sostanza attiva di farmaci commercializzati sotto il nome di Mobic®.Questo viene commercializzato sotto forma di compresse, compresse divisibili o in soluzione iniettabile con dosi di 7.5 mg, 15 mh e 15mg/1.5ml di meloxicam. Tra gli altri farmaci contenenti qeusto principio attivo anche il Leutrol ®.

Proprietà

Il meloxicam possiede proprietà terapeutiche antinfiammatorie, mirate alla lotta di infiammazioni che inibiscono la biosintesi delle prostaglandine; antipiretiche, contro la febbre, analgesiche per alleviare i dolori.

Controindicazioni

Meloxicam è controindicato per chi è allergico sia alla stessa sostanza o a farmaci contenenti una sostanza appartenente alla stessa famiglia delle aspirine. Il meloxicam non deve essere prescritto in caso di gravidanza o allattamento e nei bambini al di sotto dei 16 anni. Le persone che soffrono di esofagite, gastrite, ulcere peptiche, emorragie o perforazione digestiva devono evitare di utilizzare questo farmaco. Lo stesso vale per coloro che soffrono di insufficienza renale epatica o cardiaca grave e per i pazienti ipertesi.

Coloro che presentano il morbo di Crohn o una retticolite emorragica possono utilizzare il farmaco sotto stretto monitoraggio medico. L’associazione con altri farmaci può avvenire con le dovute avvertenze, soprattutto se associato ad eparina, anticoagulanti orali, aspirina, antiaggreganti piastrinici, farmaci trombolitici, e altri FANS, cortisone, inibitori selettivi della ricattura della serotonina, inibitori della calcineurina, immunosoppressori, litio, metotrexato, pemetrexed e colestiramina.

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati possibili rapportabili durante il trattamento sono ulcerazioni ed erosioni gastrointestinali; ulcerazioni, perforazioni ed emorragie gastrointestinali, anche gravi, disturbi cerebrovascolari e cardiovascolari; reazioni cutanee gravi: sindrome di Lyell, sindrome di Stevens-Johnson; un rischio di insufficienza renale funzionale; iperkaliemia e ritenzione idrica, sodica e di potassio.