Aspirina: acido acetil salicidico

Fai una domanda
L’acido acetil salicidico è conosciuto con il termine aspirina, la prima marca con la quale è stato commercializzato. Essa possiede delle proprietà antipiretiche, analgesiche, anti-infiammatorie e anticoagulanti e la si utilizza per fare abbassare la febbre, diminuire i dolori, ridurre le infiammazioni e favorire la circolazione sanguigna. Risulta tra quei farmaci venduti da banco, senza ricetta medica, tuttavia il suo consumo presenta dei rischi e non si raccomanda per la cura di alcuni tipi di dolore. L’assunzione di questo farmaco può causare problemi gastrici ed è da evitare durante il terzo trimestre di gravidanza o in caso di ulcera.


Definizione

L’aspirina (acido salicitico o acido acetil salicitico) è una molecola organica, che dà ad alcuni organismi, vegetali, un potere aromatico. Essa è contenuta in natura in alcuni frutti e in alcuni funghi. L’acido salicilico ha una forma solida ed è utilizzato a fini medici come trattamento contro l’influenza antisettico o come un conservante alimentare. La sua azione analgesica è utilizzata anche nei trattamenti dermatologici contro l’acne e le verruche.

Modalità d’azione

L’aspirina gioca per prima cosa il ruolo di anti-infiammatorio. La sua modalità d’azione si basa sulla capacità di regolare le secrezioni dei prostaglandine, sostanza prodotta quando il corpo è attaccato. Dominando queste sostanze, l’aspirina permette di contenere l’infiammazione ma anche di fare abbassare la febbre diminuire il dolore. L’azione dell’aspirina avviene tramite il suo assorbimento a livello dello stomaco e la diffusione delle molecole tramite il sangue a tutto il corpo.

Azione anti-infiammatoria

L’aspirina possiede un principio attivo anti-infiammatorio a forti dosi equivalente a 1 gr ogni assunzione e/o 3 gr al giorno.

In quanto tempo fa effetto l’aspirina

Il tempo d’azione è tra i 30 ai 60 minuti a seconda della sua formula farmaceutica.

Quando non si deve assumere l’aspirina

Questo farmaco non deve essere assunto in caso di problemi digestivi come ulcera allo stomaco, ulcera al duodeno; se colpiti da patologie emorragiche o da gravi patologie al fegato, ai reni, al cuore.

Aspirina in gravidanza

In caso gravidanza o allattamento non assumere aspirina senza il preavviso del medico. Da non utilizzare a partire dall’inizio dal sesto mese di gravidanza.

Allergia all’aspirina

Non utilizzare il farmaco in caso di allergia comune all’aspirina o ad un altro farmaco appartenente (come l’ibuprofene). Non assumere aspirina in caso di asma o polipi nasali, per non aumentare il rischio di insorgenza della sindrome di Widal. Sia per evitare una reazione allergica, che per evitarne il iperdosaggio controllare che il principio attivo di aspirina e /o di altri anti-infiammatori non steroidei (FANS) siano assenti in altri farmaci assunti. L’aspirina può interagire con diversi farmaci come gli anticoagulanti, FANS o farmaci contro la gotta, in questi casi il consulto del medico è necessario.

Assunzione quotidiana di aspirina a basso dosaggio

In caso di un trattamento quotidiano a base d’aspirina a basso dosaggio (< 300mg) per la prevenzione di problemi circolatori o incidenti cardiovascolari, non assumere aspirina per alleviare i dolori senza il preavviso del medico.

Effetti secondari

L’aspirina aumenta il rischio di sanguinamento (emorragia) sia per dosi basse che per trattamenti prolungati di qualche giorno. Prevenire il medico curante o lo specialista in caso interventi chirurgici. Per gli stessi motivi non usare aspirina per curare i dolori mestruali. Bisognerà smettere di assumere aspirina e ricorrere in urgenza al consulto medico in caso di vomito con sangue, sangue nelle feci, feci scure o segnali di emorragia gastrointestinale, eruzioni cutanee o difficoltà respiratoria (rischio di sviluppare un’allergia), vertigini, mal di testa e ronzio nelle orecchie (rischio di overdose).

Come assumere aspirina

L’aspirina può essere assunta seguendo le seguenti dosi: 325 mg, 330 mg, 350 mg, 400 mg, 450 mg, 480 mg, 500 mg y 1.000 mg. La dose raccomandata varia trai 500mg e 1 gr per ogni assunzione che può essere ripetuta minimo ogni 4h, se necessario. La dose massima di aspirina è 3gr al giorni (2gr al giorni per adulti anziani). Per evitare gli effetti indesiderati (di cui sopra) meglio evitare di assumereoltre il dosaggio max consigliato.


Foto: © Natan86 - Shuttertock.com