Colestiramina - Definizione

Definizione

La colestiramina è una sostanza resinosa, somministrata per via orale, per evitare che sostanze liposolubili, come il colesterolo o i sali biliari, siano riassorbite dall’organismo umano. Questa speciale resina sequestrante è utilizzata per la sua capacità di fare abbassare il livello di lipidi nel sangue. 
Questa sostanza è raccomandata per il trattamento di pazienti affetti da ipercolesterolemia con un rischio cardiovascolare importante o, ancora, il prurito dovuto alla colestasi. La colestiramina agisce emulsionando i lipidi presenti nell’apparato digerente, favorendone l’assorbimento.

Il documento intitolato « Colestiramina - Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.