Cimzia®: prezzo ed effetti collaterali

Fai una domanda
Cimzia® è un farmaco appartenente alla famiglia degli immunosoppressore. Si tratta di un anticorpo monoclonale che permette di ridurre l’infiammazione nel quadro del trattamento dei reumatismi infiammatori.


Indicazioni

Commercializzato sotto forma di soluzione iniettabile in siringa preriempita, Cimzia® è indicato nel trattamento della poliartrite reumatoide, la spondilite anchilosante, la spondiloartrite assiale severa e l’artrite psoriasica, All’inizio del trattamento si raccomanda un dosaggio di 400 mg nell’adulto. La posologia può essere in seguito aumentata o adattata da un medico specialista.

Controindicazioni

L’utilizzo di Cimzia® è formalmente controindicato in caso di ipersensibilità alla sostanza attiva o ad uno dei suoi eccipienti, in caso di tubercolosi, sepsi, infezione grave, insufficienza cardiaca (moderata o severa), gravidanza e allattamento.

Effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali più frequenti dopo la somministrazione di Cimzia® ritroviamo disturbi di tipo infettivo (infezione batterica, ascesso, infezione da papillomavirus, influenza), disturbi ematologici e/o del sistema linfatico (problemi legati agli eosinofili, leucopenia, neutropenia), disturbi del sistema nervoso (cefalea, disturbi sensoriali), disturbi generali (stanchezza, astenia, dolori), ipertensione arteriosa, nausea, epatite ed eruzioni cutanee.

Prezzo e precauzioni d’uso

Il principio attivo di Cimzia® è il certolizumab pegol. Questa sostanza abbassa le difese immunitarie del paziente, rendendolo più sensibile ad eventuali infezioni virali, e dunque la sua somministrazione dev’essere effettuata in un quadro medico controllato ed essere oggetto di stretta sorveglianza prima, durante e nei 5 mesi successivi. Delle analisi del sangue devono essere regolarmente effettuate. Infine, in presenza di una sintomatologia anormale (difficoltà respiratorie o febbre alta) si consiglia di consultare un medico.
Il prezzo di Cimzia® si aggira indicativamente attorno ai 1500 euro.