0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Cefalea (mal di testa): cause e sintomi

Questo termine generico designa tutti i dolori, di ogni genere, che si percepiscono a livello del cranio. Le cefalee compromettono ogni giorno la vita di migliaia di persone.


Definizione

Conosciute con il nome comune di mal di testa, le cefalee sono frequenti e rappresentano il principale motivo di ricorso al consulto medico. Possono essere banali o benigne e raramente sono conseguenza diretta di casi più gravi, rilevanti così come di patologie che richiedono un trattamento medico.

Sintomi

Tipicamente i dolori percepiti sono una sensazione di bruciore, di formicolio o del cranio “compresso”, schiacciato. A seconda delle cause, potenzialmente numerose, e delle forme di cefalee, gli altri sintomi che possono essere associati al mal di testa sono febbre, nausee, ipertensione, visione sfocata.

Diagnosi

Non gravi e poco preoccupanti, la presenza di cefalee croniche, costanti devono essere sottoposte al consulto medico. Quest’ultimo, per definirne una diagnosi precisa delle sue cause e implicazioni, procederà interrogando nel dettaglio il suo paziente, cercando di caratterizzare la modalità d’apparizione, l’aspetto intermittente o continuo, i fattori aggravanti o che migliorano lo stato dello stesso paziente, le peculiarità del dolore percepito, le intensità, i segni associati. L’esame clinico che potrà effettuare potrà essere completato da esami del sangue, dentari o oftalmologici, radiografia dei seni paranasali, una puntura lombare o una TAC al cervello. La diagnosi clinica e il ricorso agli esami, sopra menzionati, non si effettua che in casi rari, soprattutto per il tipo di cefalea cronica.

Cura

Tutti i tipi di trattamento devono essere presi in considerazione previa interrogazione del paziente, durante la visita medica, al fine di determinarne le cause della cefales e dunque le soluzioni adatte. Molti i medicinali efficaci che possono essere assunti per far fronte a questo tipo di mal di testa, tra essi gli analgesici (paracetamolo) molto comuni. Allo stesso modo, in caso questi non risolvano il problema, possono essere prescritti antiinfiammatori senza cortisone (inclusa l’aspirina). In caso di emicrania, il caso più frequente di cefalea cronica, il riposo al buio, il silenzio e il miglioramento dello stile di vita restano i migliori alleati per alleviare questo dolore. Spesso vengono anche prescritti trattamenti preventivi per evitare crisi troppo frequenti e/o invalidanti.


Foto: © wavebreakmedia - Shutterstock.com
Aggiungi commento

Commenti

Commenta la risposta di utente anonimo