Tachipirina® 1000: indicazioni, posologia ed effetti collaterali

La Tachipirina® è un farmaco comune a base di paracetamolo che viene utilizzato come antipiretico e analgesico.



Indicazioni

Tachipirina® è indicato sia come antidolorifico in caso di mal di testa, nevralgie e cefalee sia come antipiretico contro febbre, influenza virale o batterica, disturbi alla respirazione. Venduta in farmacia come farmaco da banco, per cui non occorre ricetta del medico, Tachipirina è commercializzata sotto forma di supposte per neonati, compresse, anche effervescenti, sciroppo e gocce. A differenza di altri farmaci simili, può essere assunta a stomaco vuoto, anche se per evitare eventuali effetti collaterali a livello gastrico è sempre preferibile mangiare qualcosa.

Posologia

Ad uso pediatrico è somministrata la Tachipirina® da 250 mg e Tachipirina® 500 mg a seconda del peso del bambino: Tachipirina® 500 mg mezza compressa fino ai 25 kg; fino ai 50 kg 1 compressa. Per i bambini tra i 7 e i 12 kg è da preferire Tachipirina da 125 mg bustine; mentre dai 13 ai 25 kg sono solitamente somministrate due bustine di Tachipirina® 250 mg. Consultare il medico prima di assumere Tachipirina® e non superare la dose giornaliera consentita.

Controindicazioni

Il principio attivo della Tachipirina® 1000 è il paracetamolo, per tanto deve esser assunto con attenzione da coloro che presentano insufficienza epatica, sindrome di Gilbert, alcoolismo, bulimia, anoressia e malnutrizione. L’assunzione di questo farmaco può alterare le funzionalità dei reni e del sangue. Consultare il medico nel caso si stia assumendo altri tipi di medicinali che rallentano lo svuotamento gastrico: procinetici, oppiodi, colestiramina, anticoagulanti. Può alterare la presenza di glicemia e uricemia nel sangue.

Effetti indesiderati

L’assunzione di Tachipirina® può comportare l’insorgenza di rari effetti collaterali quali: disturbi al sistema immunitario, insufficienza renale acuta, anuria, nefrite interstiziale, vertigini, shock anafilattico, ecc. La presenza o meno di questo tipo di effetti derivati dall’assunzione della Tachipirina® è soggettivo e in presenza di nuovi effetti non segnalati sul bugiardino della confezione consultare il medico o il farmacista.

Avvertenze

Non assumere Tachipirina® per più di tre giorni senza aver prima consultato il proprio medico. In caso di allergia al principio attivo evitare l’assunzione. Per le donne in gravidanza solo il consulto medico valutativo del rapporto benefici e rischi può determinarne la scelta di assumere o meno questo farmaco. Anche in caso di allattamento al seno, consultare il medico perché è possibile che si presenti rush nei bambini.


Foto: © Denis Michaliov - 123RF
Pubblicato da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 13 maggio 2018 alle 21:07 da AnnaBellini.
Il documento intitolato «Tachipirina® 1000: indicazioni, posologia ed effetti collaterali» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.