Insufficienza epatica - Definizione

Fai una domanda
L’insufficienza epatica è la diminuzione della massa funzionale del fegato. Questa diminuzione può essere la conseguenza di una distruzione delle cellule del fegato denominate epatociti.


Definizione

L’insufficienza epatica, provocata da qualsiasi malattia che intacca il fegato e che ne compromette le sue funzioni, può essere acuta, come nelle intossicazioni improvvise da paracetamolo per esempio, o molto più spesso può essere cronica come nell’evoluzione delle epatiti virali, la cirrosi epatica o il cancro.

Sintomi

Tutte le funzioni epatiche subiscono un forte ridimensionamento e ciò spiega i relativi segni clinici: ittero, segni cutanei chiamati angiomi stellari (piccoli vasi visibili a forma di stella), stanchezza, alito cattivo, ascite e, nei casi più gravi, dei segni neurologici come la confusione mentale e il coma epatico.

Diagnosi

L’insufficienza epatica può essere quantificata da alcuni dosaggi tramite prelievo di sangue, soprattutto dosando le transaminasi che riflettono l’attivazione della lisi delle cellule del fegato, oppure stimando la quantità di alcune sostanze sintetizzate dal fegato, come il tasso di protrombina che si abbassa proporzionalmente alla distruzione.