Bryonia®: rimedio omeopatico

Fai una domanda
Bryonia® è un farmaco omeopatico dispensabile senza ricetta medica, consigliato soprattutto nelle infezioni otorinolaringoiatriche e nelle patologie articolari. La posologia dipende essenzialmente dalla patologia da trattare e dai sintomi presentati.


Indicazioni

Bryonia® può essere somministrata in caso di influenza e stato influenzale, rinite non produttiva, orecchioni, bronchite, secchezza oculare, dolori articolari, reumatismi infiammatori, costipazione con feci dure o mastite. Questo farmaco omeopatico è disponibile in granuli, compresse, soluzione bevibile, in polvere orale e in pomata. È presente i diverse diluizioni (2CH e 30 CH o 4 DH e 60 DH).

Controindicazioni ed effetti collaterali

Come per la maggior parte dei farmaci omeopatici, non esistono controindicazioni formali al suo impiego. La sua somministrazione non è interdetta neanche in gravidanza ed allattamento, comunque è meglio avere un parere medico.
Non sono segnalati effetti collaterali. Si raccomanda comunque di consultare il proprio medico omeopatico per stabilire la posologia adatta al proprio stato di salute.

Principio attivo

Bryonia® è preparata da estratti di brionia bianca. Questa pianta rampicante originaria dell’Europa centrale entra nella composizione di numerose preparazioni omeopatiche. La brionia bianca, membro della famiglia delle cucurbitacee, è utilizzata da molto tempo in fitoterapia, se ne utilizzano soprattutto le radici, poiché esse sono particolarmente ricche di bryosterina, fitosterina e bryonina, sostanze attive molto efficaci per combattere infezioni e reumatismi. Attenzione però: la bryonia bianca resta una pianta tossica allo stato naturale. Il semplice contatto con essa può innescare un’orticaria generalizzata con formazione di vescicole, mentre l’ingestione delle bacche può essere finanche mortale per i bambini piccoli.