Ananase (bromelina): a cosa serve

Fai una domanda
L’ananase è un antinfiammatorio estratto da un enzima presente nel gambo dell’ananas.


Bromelina: proprietà

Il farmaco Ananase ha come principio attivo la bromelina, estratta dal frutto dell’ananas. Se assunta durante i pasti la bromelina ha l’azione di facilitare la digestione, mentre a stomaco vuoto, essa risulta avere proprietà antinfiammatorie terapeutiche, utili per combattere decongestioni della mucosa dei seni nasali (in caso di sinusite) e rinofaringee; come trattamento anti edema (di natura infiammatoria come i trombi venosi), in caso di artriti, insufficienza venosa e cellulite.

Ananase 40mg: farmaco

Seppur venduto come farmaco da banco l’Ananase® da 40 mg deve essere assunto previo controllo del medico, onde evitare un sovradosaggio o effetti indesiderati. L’uso di Ananase si sconsiglia a quei pazienti che soffrono di emofilia, ulcere peptiche, epatiti, nefropatici, intolleranti a tipi di zucchero (tipo il saccarosio) contenuti nella composizione chimica del farmaco, e ai bambini. Attenzione anche a coloro che soffrono di problemi di coagulazione sanguigna o a chi è allergico all’ananas.

Interazioni ed effetti collaterali

Ananase non è da assumere in concomitanza con medicinali anticoagulanti, quali l’eparina, e antinfiammatori non steroidei (FANS). In concomitanza all’assunzione di ananase, sono stati segnalati effetti collaterali quali vomito, nausea e reazioni allergiche, che comportano la sospensione del farmaco. In gravidanza e allattamento è da assumere solo previo parare del medico.

Modalità d’uso

Una compressa di Ananase 40 mgassunta tre o quattro volte al giorno come terapia iniziale, poi per il mantenimento degli effetti avuti, una compressa due o tre volte al giorno, da assumere con acqua preferibilmente a stomaco vuoto. Nel caso si assuma una dose superiore è bene contattare il medico o recarsi in ospedale, se presenti uno o più effetti collaterali sopra riportati.