0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Duoplavin®: indicazioni, prezzo ed effetti collaterali

Duoplavin® è un farmaco appartenente alla classe degli aggreganti piastrinici. Esso è principalmente indicato nel trattamento preventivo dei disturbi cardiovascolari introdotti dall’aterosclerosi.



Indicazioni

Duoplavin® è generalmente consigliato in un contento preventivo secondario a complicazioni correlate all’aterotrombotici dell’adulto, già sotto terapia a base di clopidogrel e acido salicilico. Trattasi di un farmaco associato ad un trattamento mirato alla cura di una sindrome coronarica acuta senza surlivellamento del segmento ST (fase 2 della ripolarizzazione ventricolare) o un infarto del miocardo acuto con surlivellamento del segmento ST per qui pazienti sotto cura, potenzialmente idonei ad una terapia trombolitica.

Controindicazioni

L’utilizzo di Duoplavin® è formalmente interdetta in caso di ipersensibilità agli eccipienti o agli antinfiammatori non steroidei (FANS); un’ulcera gastroduodenale, una emorragia cranica, un’insufficienza epatica o renale grave, una sindrome associata ad asma, rinite e polipi nasali, mastocitosi, allattamento e gravidanza (nel primo trimestre).

Effetti collaterali

L’assunzione di Duoplavin® è suscettibile di causare, di frequente, epistassi, ematomi, disturbi gastrointestinali e contusioni. Meno frequenti, anche casi di sanguinamenti oculari, emorragia intracranica, disturbi ematologici (trombocitopenia, leucopenia, eosinofilia) e ematuria.

Avvertenze d’uso

Il clopidogrel è una sostanza attiva che consente di inibire l’aggregazione piastrinica, in altre parole tende a fluidificare il sangue. A questo titolo la somministrazione di Duoplavin® deve essere effettuata sotto sorveglianza medica, soprattutto in presenza di sanguinamenti anormali. Inoltre, il farmaco può avere, tra gli effetti farmacologici, quello di allungare i tempi di sanguinamento, per tanto deve essere prescritto con prudenza in pazienti che presentano un rischio elevato di emorragia.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo