Amisulpride: effetti collaterali e meccanismo d’azione

Fai una domanda
L’amisulpride è una molecola indicata nel trattamento della schizofrenia, somministrata per via orale ed è in commercio sotto forma di compresse.


Amisulpride e depressione

Amisulpride è una sostanza attiva, che entra nella composizione di diversi farmaci indicati nel trattamento della schizofrenia e della depressione. Come tutti i neurolettici deve essere utilizzata con estrema prudenza, poiché può determinare svariati effetti collaterali. La posologia consigliata varia tra i 400 e gli 800 mg al giorno secondo il paziente e non deve mai superare i 1200 mg. Essa può essere adattata in talune fasce di popolazione, soprattutto nelle persone anziane e in quelle affette da insufficienza renale. Questo farmaco è sconsigliato al di sotto dei 18 anni e controindicato sotto i 15.

Meccanismo d’azione

L’amisulpride è utilizzata per le sue proprietà antipsicotiche. Questa molecola agisce direttamente sul sistema nervoso centrale, bloccando l’azione dei recettori dopaminergici D2 e D3, e neutralizzando l’effetto della dopamina, neurotrasmettitore che interviene nel nostro comportamento e in taluni piaceri che proviamo.

Farmaci a base di amisulpride

L’amisulpride è in commercio essenzialmente sotto forma di compresse. Questa molecola è sintetizzata da numerosi Laboratori, come Mylan (Amisulpride Mylan), Actavis (Amisulpride Actavis) e Biogaran (Amisulpride Biogaran), ma lo ritroviamo in commercio anche come Amisulpride Eg®, Amisulpride Sandoz®, Solian® (soluzione iniettabile), e Deniban®.

Controindicazioni

L’amisulpride è controindicata nei minori di 15 anni, nelle donne che allattano e nelle persone ipersensibili a questo principio attivo. Non deve essere prescritta in caso di cancro della mammella o di altri tumori come l’adenoma ipofisario o il feocromocitoma, tumore responsabile di ipertensione arteriosa che si sviluppa a spese delle surrenali.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali dell’amisulpride sono pochi. Questo principio attivo è infatti ben tollerato, tuttavia possono riscontrarsi degli effetti indesiderati come insonnia, ansia, aumento di peso, nausea, amenorrea nelle donne o disfunzioni sessuali.