Enantone®: effetti collaterali e meccanismo d'azione

Fai una domanda
L’Enantone® è un medicinale a base di leuprorelina somministrato per il trattamento di diversi tipi di cancro (alla mammella o alla prostata). Eccone la scheda tecnica con effetti collaterali, indicazioni e meccanismo d’azione del farmaco.


Enantone® per la prostata ed altre patologie

Le indicazioni dell’Enantone® sono trattamento della pubertà precoce centrale prima dei 10 anni nei bambini e dei 9 anni nelle bambine, cancro della mammella metastatico ormono dipendente nella donna in menopausa quando vi è necessità di sopprimere la funzione ovarica, cancro della prostata avanzato o metastatico, trattamento adiuvante in pazienti trattati con radioterapia, trattamento dell’endometriosi extragenitale dallo stadio I al IV , trattamento dei fibromi uterini e preparazione chirurgica per ridurre le dimensioni del fibroma.
La posologia dell’Enantone® va adattata alla patologia da un medico specialista.

Meccanismo d’azione

L’Enantone® contiene leuprorelina, un antagonista del GnRH utilizzato nel trattamento di patologie che necessitano di ormonoterapia. Questo farmaco è presente come polvere per soluzione iniettabile da 3,75 e 30 mg di leuprorelina e sotto forma di microsfere per soluzione iniettabile da 11,25 mg. di leuprorelina. Queste 2 formulazioni permettono un rilascio prolungato del farmaco, limitando così il numero di iniezioni. Enantone® si inietta sottocute o intramuscolo secondo la patologia da trattare.

Controindicazioni

L’Enantone® è controindicato in pazienti ipersensibili alla leuprorelina, al GnRH o ad uno dei suoi analoghi o ad uno degli eccipienti componenti del farmaco. Non deve essere, inoltre, utilizzato nella donna incinta o che allatti e il medico deve assicurarsi che non vi sia gravidanza prima di intraprendere il trattamento. L’Enantone® deve essere prescritto con cautela nelle donne a rischio di allungamento dell’intervallo QT o trattate con farmaci che possono allungare l’intervallo QT. Questo farmaco va utilizzato con cautela anche nei pazienti a rischio di compressione midollare.

Effetti collaterali

Nel corso di trattamento con Enantone® possono verificarsi effetti collaterali come emorragie genitali di origine indeterminata nelle ragazze trattate per pubertà precoce, apoplessia ipofisaria alla prima iniezione, adenoma ipofisario, rischio accresciuto di depressione, disturbi dell’umore, aumento di peso, allungamento dell’intervallo QT, torsione di punta, convulsioni, dolori ossei, dorsalgia, artralgia, aumento della fosfatasi acida all’inizio del trattamento, eruzioni cutanee, disturbi della sudorazione, cefalea, astenia, dispnea, disturbi digestivi, alterazioni della funzione epatobiliare, disturbi e infezioni urinari, disturbi dell’appetito, vampate di calore, disturbi ginecologici, impotenza, riduzione della libido, ginecomastia, disturbi e atrofia testicolare.