0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Nureflex®: posologia e controindicazioni

Nureflex® è un medicinale a base d’ibuprofene, principio antinfiammatorio non steroideo (FANS). Il suo impiego è utile nel trattamento del dolore e della febbre.


Indicazioni

Il Nureflex® è indicato nel trattamento del dolore di intensità da lieve a moderata, delle crisi di emicrania da lieve a moderata e degli stati febbrili. La sua forma è quella di compresse rivestite da 200 e 400 mg di ibuprofene o di capsule gelatinose a rilascio prolungato da 300 mg.

Controindicazioni

Il Nureflex® è controindicato in caso di ipersensibilità all’ibuprofene o ad uno degli eccipienti che entra nella composizione del farmaco. Non deve essere somministrato alla donna incinta nel corso degli ultimi due trimestri di gravidanza.
Inoltre, non devono utilizzare Nureflex® pazienti che soffrono di ulcerazioni, perforazioni o emorragie digestive, insufficienza renale, epatica o cardiaca severe, pazienti con disturbi respiratori (asma da Ibuprofene o aspirina). Infine è controindicato anche in pazienti che abbiano sofferto di emorragia cerebro-vascolare o di qualsiasi altra emorragia. Non deve essere somministrato a pazienti affetti da Lupus Eritematoso Disseminato.
Si sconsiglia l’associazione di Nureflex® con inibitori selettivi della ciclo ossigenasi 2(COX-2), gli antipertensivi IEC, l’eparina ,gli anticoagulanti orali, il litio, il metotressato, il premetrexed, i farmaci immunosoppressori ed altri antinfiammatori non steroidei.

Effetti indesiderati

Nel corso del trattamento con Nureflex® possono comparire effetti collaterali come disturbi del gastroenterico (nausea, vomito, ulcerazioni, perforazioni ed emorragie digestive potenzialmente fatali), reazioni allergiche cutanee, respiratorie o generalizzate, cefalea, vertigini o disturbi della visione.

Posologia

La posologia del Nureflex® è stabilita dal medico in base alla patologia del paziente. Le compresse e le capsule gelatinose vanno assunte con un bicchier d’acqua durante il pasto per evitare gli effetti indesiderati sull’apparato digerente.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo