Alginato di sodio: cos'è

Fai una domanda
L’alginato è un composto chimico che si compone di sale di sodio e acido alginico, che viene estratto dalle alghe ed è molto usato sia in campo farmaceutico che alimentare e cosmetico, sotto forma di addensante.


Alginato e reflusso

L’alginato, la cui molecola composita è a base di alginato di sodio (o acido alginico), è un gel viscoso surnante la parte superiore del contenuto dello stomaco. Tra i farmaci più conosciuti Gaviscon ® e Gaviscon Advance ®, a base di sodio alginato e potassio, bicarbonato, farmaci impiegati per alleviare i sintomi del reflusso gastroesofageo (a protezione anche la parete dell’esofago), pirosi e altre patologie inerenti alla digestione.

Effetti collaterali

In caso di reflusso gastroesofageo è bene rispettare la posologia e la durata del trattamento a base di alginato. Restare vigili sulla terapia in corso e le eventuali patologie associate: assicurarsi che non ci sono controindicazioni per l’assunzione di farmaci anti reflusso. Leggere il foglietto illustrativo presente nella scatola per maggiori delucidazioni in merito. Non utilizzare in caso di patologie ai reni, non assumere dopo i pasti e non associarlo ad altri farmaci a base di sali (di sodio, d’alluminio, di magnesio); è necessario spostare l’assunzione per via orale di altri farmaci (di almeno 2 ore o più). Fare attenzione in caso di dieta senza sale, perché alcuni farmaci in commercio sono ricchi sia di sodio che di calcio.

Alginato per medicazioni

L'alginato, assieme ad altre sostanze, viene utilizzato anche sotto forma di medicazioni avanzate atte a riparare lesioni infette dei tessuti. Da non utilizzare per ferite sanguinanti o che presentano essudato e neanche per ustioni di terzo grado e lesioni chirurgiche. Non usare in caso di comprovata allergia ad uno dei suoi eccipienti.

Foto: © photographieundmehr / 123RF

Potrebbe anche interessarti