0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

L'indice di Massa Corporea: scopri se sei in forma

Il calcolo dell'Indice di Massa Corporea (o IMC), che si basa su una tabella precisa, può aiutare a capire qual è il peso ideale di una donna, se bisogna mangiare di più o se sul proprio fisico c'è troppo grasso. La dietista Ambra Ciliberto spiega in cosa consiste e come si calcola.


L'indice di massa corporea è importante per determinare il nostro stato di salute, prima ancora che la nostra forma fisica.

 
Sei in forma o un po' in sovrappeso? Qual è il peso ideale che sarebbe meglio raggiungere? L'Indice di Massa Corporea (in sigla, IMC, o BMI in inglese) è un valido aiuto per affrontare diete, nuovi regimi alimentari e semplicemente per capire se il rapporto tra peso e altezza è adeguato. Inoltre, è importante per valutare complessivamente il nostro stato di salute, prima ancora che la nostra forma fisica. Anche se non va mai preso troppo alla lettera, come spiega Ambra Ciliberto, dietista presso l'Istituto Nazionale dell'Obesità di Milano.

Cos'è e come si calcola l'Indice di Massa Corporea?

L'Indice di Massa Corporea (che troviamo scritto come IMC o BMI in inglese) è un rapporto tra peso e altezza, ed è un indicatore dello stato di salute della persona. Si calcola dividendo il peso in kg e l'altezza in metri al quadrato (ad esempio per una persona alta 1 metro e 56, che pesa 58 chili, sarà: 58/1,56x1,56 = 23,8).
La formula è quindi: KG / (HxH).

Perché dobbiamo evitare i valori estremi?

Un Indice di Massa Corporea che sia al di sotto del 18, indica uno stato di sottopeso, tra 18-25 siamo in normopeso, 25-30 sovrappeso, 30-35 obesità di primo grado, 35-40 obesità di secondo grado, oltre 40 si tratta di obesità grave.

I rischi legati ad un IMC troppo alto sono dovuti al fatto che si possono sviluppare disturbi come ipertensione, diabete, dislipidemia (cioè elevate concentrazioni di lipidi nel sangue) e malattie cardiache e respiratorie. Dunque all'aumentare del peso aumenta il rischio di morte, ma vale anche il contrario, perché il rischio sale proporzionalmente al diminuire (troppo) dell' IMC, cioè al di sotto del 18.

Si tratta di un indice sempre valido?

Naturalmente questo indice tiene conto solo di due fattori: del peso e dell'altezza. Non si considera invece la composizione corporea (dunque non valuta la massa muscolare e quella ossea). Perciò, nel determinare lo stato di salute, accanto all'Indice di Massa Corporea si esaminano anche altri parametri, come ad esempio la circonferenza della vita, che negli adulti dovrebbe essere al di sotto del 102 cm per l'uomo, 88 cm per la donna.

Copyright foto: Istock 
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo