0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

7 regole per prevenire l'ipertensione arteriosa

L'ipertensione arteriosa è una patologia che colpisce circa 15 milioni di persone in Italia. In alcune circostanze può essere la conseguenza di un'altra malattia (ipertensione secondaria); ma, nella grande maggioranza dei casi, è provocata da uno stile di vita scorretto. Qualche buona abitudine permette di prevenirla e di tenerla sotto controllo.

Uno stile di vita sano aiuta a ridurre il rischio d'ipertensione arteriosa.


Secondo i dati del Ministero della Salute, circa 15 milioni di italiani soffrono d'ipertensione (2013). Il rischio aumenta con l'età e la predisposizione ereditaria. Tuttavia, può essere aggravato da alcune abitudini e comportamenti scorretti. Vediamo quali sono e come evitarli.

Regola n°1: limitare il consumo del sale
In alcune persone, un uso eccessivo di sale aumenta la pressione arteriosa. Per controllare il vostro consumo (da limitare a 5 grammi al giorno secondo il Ministero della Salute), evitate i piatti pronti, che contengono molto sale. Se bevete delle grosse quantità di acqua minerale, privilegiate quelle povere di sodio. Per insaporire i vostri piatti, puntate sulle erbe aromatiche e le spezie.

Regola n°2: controllare il peso
Sovrappeso e obesità sono due fattori di rischio per l'ipertensione arteriosa. Tenete sotto controllo il vostro BMI (l'indice di massa corporea). Se è compreso tra 18,5 e 24,9 siete normopeso. Se il suo valore è uguale o superiore a 25, siete sovrappeso, e quindi più esposti a questa patologia.

Regola n°3: attenzione ai livelli di colesterolo
L'eccesso di colesterolo è dannoso per la salute in generale e influisce sull'ipertensione poiché fragilizza le arterie. Si consiglia di adottare un'alimentazione con pochi grassi e ricca di frutta e verdura. Anche il consumo di carne rossa contenente “colesterolo cattivo” è da limitare, sostituendola col pesce, portatore di “colesterolo buono”.

Regola n°4: diminuire il consumo d'alcol
L'aumento del consumo alcolico è strettamente legato all'incremento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca.  Il Ministero della Salute raccomanda di limitarsi a un bicchiere di vino rosso al giorno per le donne e due al giorno per gli uomini.

Regola n°5: smettere di fumare
Ebbene sì, il fumo è dannoso per il sistema cardiovascolare. La nicotina favorisce l'arteriosclerosi, ossia l'invecchiamento delle arterie. Ecco un'altra buona ragione per smettere.

Regola n°6: fare sport
Come per molte altre malattie, l'attività fisica favorisce la prevenzione. 30 minuti di camminata al giorno sono un buon modo di mantenersi in salute.  Per quanto riguarda lo sport, è meglio privilegiare quelli di resistenza: jogging, nuoto, ciclismo, sci di fondo, trekking, con una frequenza di due o tre volte a settimana. In questo modo, si eliminano i grassi e i chili superflui e ci si protegge dagli incidenti cardiovascolari. Fate attenzione però: se soffrite di cuore, si consiglia di effettuare un elettrocardiogramma prima di riprendere un'attività sportiva.

Regola n°7: misurare la pressione
Questa malattia è asintomatica e potrebbe facilmente passare inosservata. Potete andare dal medico per un controllo una volta all'anno. Esistono anche degli apparecchi che consentono di misurare la pressione a casa propria.

Copyright foto: Istock

Il documento intitolato « 7 regole per prevenire l'ipertensione arteriosa » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.