Escoriazione: cosa vuol dire e come curarla

Fai una domanda
L’escoriazione è una lesione superficiale della pelle provocata da un’abrasione degli strati più superficiali dell’epidermide.


Significato di escoriazione

L’escoriazione cutanea è una ferita della pelle, che provoca l’abrasione dei suoi strati più superficiali. In genere è causata da spellature, sfregamenti o urti contro superfici ruvide. Si presenta come una zona arrossata, talora poco sanguinante e dolente.

Escoriazioni cutanee

Per definizione le escoriazioni sono cutanee. Questre, oltre che a traumatismi o ad abrasioni meccaniche, possono essere dovute a patologie infiammatorie o infettive della cute come herpes virus, pemfigo o afta.

Escoriazione infetta

Poiché l’escoriazione elimina gli strati che proteggono l’epidermide è facile che essa, se non trattata a dovere, si infetti con i batteri presenti sulla superficie cutanea o con germi contaminanti la causa della lesione. In tal caso cambiano le caratteristiche fisiche dell’escoriazione, che presenta un gemizio siero purulento ed un alone rosso periferico, talora edema.

Come curare un'escoriazione

L’escoriazione va lavata accuratamente e disinfettata (con antisettici o acqua ossigenata); se è importante, coprirla con una garza sterile. Se l'escoriazione è infetta medicarla dopo la detersione e disinfezione con creme antibiotiche.

FOTO:©Dmitrii Kiselev/123RF