Brufoli vaginali: cause e rimedi

Fai una domanda
I brufoli, foruncoli, bolle e verruche appaiono nella vagina a seguito di molteplici cause. Per evitarli, si raccomanda di mantenere una buona igiene intima e impiegare sempre metodi contracettivi che proteggano dalle malattie a trasmissione sessuale.



Brufoli nelle parti intime femminili

I brufoli, foruncoli vaginali e punti neri appaiono sulle grandi e piccole labbra della vulva, nell’orifizio o all’interno della vagina. In generale si tratta di lesioni cutanee senza importanza che possono però segnalare un sintomo di qualche problema di salute più grave.

Cause

Le cause e le conseguenze sono molto diverse. Può trattarsi di un punto nero o di un pelo incarnito dovuto ad una depilazione intima con rasoio, ad esempio, o ancora essere il sintomo di un’infezione o di una malattia sessualmente trasmissibile. Pertanto, se la lesione cutanea dura più di quattro o cinque giorni, è bene consultare il medico o uno ginecologo, dermatologo o altri specialisti capaci di studiare il fenomeno e determinare la causa della lesione.

Pallina sulle labbra genitali

Un foruncolo piloso o poro infettato potrebbe sembrare un punto nero, ma a differenza di quest’ultimo, si arrossa e infiamma dando luogo ad un foruncolo. Dal momento che la pelle della zona genitale tiene una peculiarità differente rispetto alle altre zone del corpo (elasticità, umidità, ecc), la lesione può accompagnarsi ad un dolore intenso al contatto o risultare totalmente indolore. In casi più gravi, il foruncolo si riempie di pus e quando si schiaccia il brufolo, questo lascia una zona infiammata o un grumo.

Brufoli sulla vagina e patologie veneree

Alcune patologie veneree o infezioni presentano sintomi simili e devono essere trattate immediatamente, dato che, al contrario, potrebbero provocare conseguenze gravi come sterilità o aggravo della situazione. Così, alcune patologie a trasmissione sessuale, come il papilloma virus umano (VPH) provocano verruche genitali denominate condilomi, per i quali si consiglia di effettuare un esame approfondito per escludere un’infezione causata proprio da questo virus.

Tra le altre cause dei brufoli sulla vagina correlati a patologie specifiche da ricordare le infezioni micotiche o batteriche, follicolite, fistole e cisti che possono a loro volta provocare la crescita da brufoli e altre lesioni sulle zone esterne dei genitali.

Brufolo sulle grandi labbra in gravidanza

Come si è detto in precedenza, la comparsa dei brufoli sulle parti intime può essere causato da varie ragioni e/o patologie di media e grave entità. In gravidanza, gli squilibri ormonali possono generare veri e propri episodi inspiegabili che non richiedono alcun trattamento. Nel caso della nascita di un brufolo sulle grandi labbra in gravidanza la prima cosa da fare è attendere che scompaia da sé, e solo dopo, eventualmente, consultare il medico o farlo presente al ginecologo per un ulteriore conferma del caso.

Come curare un brufolo sulle grandi labbra

Il trattamento delle lesioni cutanee sugli organi genitali esterni della donna dipende dalla causa soggiacente che lo ha provocato. Alcune di queste patologie si curano con l’introduzione di ovuli nella vagina, farmaci orali o topici e altri trattamenti medici e farmacologici semplici. Mentre per quanto riguarda i condilomi, le cisti o fistole è necessario sottoporsi a chirurgia.

Le verruche genitali o i condilomi da VPH sono frequenti tra la popolazione dei paesi sviluppati a causa, tra gli altri motivi, di una promiscuità sessuale accentuata. I trattamenti più utilizzati per eliminarli sono la crioterapia, la cauterizzazione elettrica, la terapia laser e l'escissione chirurgica. In alcuni casi è possibile risolvere con applicazioni locali di acido tricloroacetico e podofillina.

Gentalyn beta® per brufoli nelle parti intime

Gentalyn beta® è una crema a base di gentamicina (un tipo di antibiotico) e betametasone (cortisone). Questo farmaco può essere utile per combattere la nascita di brufolo anche in zone delicate come quelle intime. La sua applicazione è per uso locale e non deve essere impiegato in caso di herpes simplex o tubercolosi. Risulta essere adatto anche per uso pediatrico. Consultare il medico prima di utilizzare un qualunque farmaco sulle parti intime. Irritazioni, reazioni allergiche sono tra gli effetti indesiderati maggiormente riscontrati.

Come evitare la comparsa dei brufoli vaginali

Per ridurre l’eventuale comparsa di brufoli, punti neri e foruncoli nella zona genitale è bene, come già accennato, avere un’igiene intima accurata della vulva e della vagina. Si raccomanda di lavare bene la zona con sapone a base di glicerina o con saponi comuni a basso Ph - proprio per rispettare la pelle in quella zona-, e di risciacquare con abbondante acqua per mantenere la pelle pulita, idratata e protetta.


Foto: © PhotoMediaGroup - Shutterstock.com

Potrebbe anche interessarti