Effetti collaterali della pillola del giorno dopo

Fai una domanda
Il consumo della pillola del giorno dopo provoca numerosi dubbi e domande, specialmente su quanto durano i suoi effetti collaterali.



Quando assumere la pillola del giorno dopo

È importante sapere che la pillola del giorno dopo fa parte della contraccezione d'emergenza: deve essere assunta nelle prime 72 ore dal rapporto sessuale a rischio e la sua efficacia non è del 100%. La pillola del giorno dopo è venduta senza ricetta a donne maggiorenni che la richiedono direttamente in farmacia. Per le minorenni, invece, è necessario richiedere la ricetta medica.

Quante volte si può prendere la pillola del giorno dopo

In generale, gli effetti secondari della pillola del giorno dopo sono poco importanti e di scarsa gravità, anche se provocano qualche disturbo. Nonostante questo risulta pericoloso per la salute prendere la pillola del giorno dopo con assidua frequenza e senza nessun controllo. In tali casi, questo farmaco può provocare maggiori effetti secondari. È bene ricordare, infatti, che la pillola del giorno dopo non è un metodo anticoncezionale e che, durante i rapporti è bene proteggersi con un preservativo per evitare il rischio di malattie sessualmente trasmissibili, oltre che di una gravidanza indesiderata.

Perdite di sangue e altri effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali più frequenti della pillola del giorno dopo si riscontra l’apparizione di sangue non relazionato al ciclo mestruale; ritardo o anticipo della mestruazione seguente, sanguinamento irregolare, aumento della sensibilità del seno, stanchezza, mal di testa, vertigini, piedi gonfi o edema, dolori addominali e nausea. Spesso è possibile che si manifestino anche diarrea e vomito. In aggiunta la pillola del giorno dopo può causare anche gonfiore al viso o prurito in qualsiasi parte del corpo.

Leggi anche: Norlevo, la pillola del giorno dopo

Foto: © Image Point Fr - Shutterstock.com