Forbes Under 30: Anna Ascani e altri 5 italiani tra i potenti

Nella classifica "policy" 2016 che incorona i 30 politici più influenti del mondo "under 30" la rivista americana Forbes infila 6 italiani: Anna Ascani, Luigi Di Maio, Brando Benifei, Jacopo Mele, Giulia Pastorella e Leonardo Quattrucci. 

La parlamentare Pd Anna Ascani, 28 anni, è nella lista di Forbes che ha eletto i politici under 30 più influenti.


Come ogni volta che Forbes pubblica una lista - dei più potenti o influenti o ricchi del Pianeta - il mondo fa a gara per vantare presenze e posizioni. Italia compresa. A pieno titolo, per altro, visto che nella classifica policy 2016, tra i 30 politici più influenti del mondo under 30, vanta sei nomi: Anna Ascani, Luigi di Maio, Brando Benifei, Jacopo Mele, Giulia Pastorella e Leonardo Quattrucci

Anna Ascani

Parlamentare del Pd eletta nel 2013 in Parlamento quando aveva solo a 25 anni, Anna Ascani si occupa di educazione, politiche giovanili e affari europei. D’altra parte, nonostante la giovane età, l’esperienza non le manca: figlia d’arte (suo padre è stato sindaco in Umbria) nel 2006 era la più giovane candidata al consiglio comunale di Città di Castello (Perugia). Un incarico dopo l’altro, quando l’Ascani è approdata a Montecitorio era tra le più giovani della legislatura. Come se non bastasse è anche presidente dell’intergruppo dei Giovani parlamentari italiani. Insomma, dice Forbes che l'ha eletta tra i 30 under 30 da tenere d'occhio, una che un baby-primato dopo l’altro, conta (e conterà) parecchio.   

Giulia Pastorella

A farle compagnia nella classifica di Forbes dei rampolli under 30 più in vista, c’è Giulia Pastorella, 29enne che dal 2010 è una consulente specializzata in affari politici e gode di ottima fama in Europa e che in Hp (Hewlett-Packard Company), la multinazionale statunitense dell'informatica per cui lavora, ha l’incarico d’individuare una via green per il futuro. Il suo passato conferma solide fondamenta: studi a Oxford e una specializzazione nel tempio mondiale degli studi economici, la London Business school of economics.  

Jacopo Mele

Forbes incorona poi l'under 30 Jacopo Mele, il 22enne cresciuto a pane e informatica - a 7 anni programmava software, a 12 siti web, a 16 App - ovvero il più giovane nella lista dei trenta under trenta più influenti nella politica mondiale. Nato a Salerno, vive a Roma, ed è consulente di aziende che fatturano centinaia milioni l’anno. Ma è solo all’inizio perché il “digital life coach” - come si definisce - sogna di  migliorare il mondo, perciò è tra i fondatori di Homo Ex Machina, la prima Fondazione tecnofilantropica italiana che opera al servizio dei cittadini.

Leonardo Quattrucci  e Brando Benifei 

Nella gotha mondiale di oggi (ma soprattutto di domani) stilato da Forbes ci sono poi il 23enne Leonardo Quattrucci, il più giovane consigliere del Centro europeo per la strategia politica della Commissione europea, e Brando Benifei,  l'europarlamentare 30enne ligure (Pd), membro della commissione lavoro e affari sociali del Parlamento europeo che nel 2009 era già il responsabile in Europa dei Giovani Democratici e vicepresidente di Ecosy (oggi Yes), l’organizzazione giovanile del Pse e del gruppo parlamentare europeo S&D. Il suo pane quotidiano sono questioni di lavoro e politiche di disabilità, diritti umani e trasformazioni della società digitale.

Luigi Di Maio

Decisamente più noto al pubblico è il pentastellato vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, in Parlamento da quando aveva 26 anni. Oggi ne ha 29 e, come scrive Forbes che lo piazza tra gli under 30 più potenti, si dedica a "politiche ambientali, al rafforzamento delle forze dell'ordine, alla trasparenza amministrativa e agli sprechi della pubblica amministrazione". 
 
Last but not least, va detto che le categorie di Forbes sono venti e l’Italia fa capolino non solo tra i baby politici: nella sezione Arte&stile c’è la 27enne fashion blogger Chiara Ferragni che – sostiene la rivista – quest’anno potrebbe guadagnare 8 milioni di dollari con la sua linea di scarpe con l’occhiolino; in quella dedicata ai media c’è Francesco Maesano, 29 anni, firma de La Stampa; in quella dei giochi, infine, c’è il programmatore Tommaso Checchi (26 anni). Insomma, c'è di che e soprattutto di chi vantarsi. 

Copyright foto: Facebook@Anna Ascani
Il documento intitolato « Forbes Under 30: Anna Ascani e altri 5 italiani tra i potenti » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.