0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

William e Kate: buon anniversario! 

Il 29 aprile 2011, Kate Middleton e il Principe William convolavano a nozze in quel dell'Abbazia di Westminster. Oggi, a sei anni di distanza, il mondo non ha ancora smesso di parlare della Royal Couple tra segreti, gossip e verità scomode.

 

William e Kate si sono sposati il 29 aprile 2011: il Royal Wedding è stato seguito da ben più di 2 miliardi di persone nel mondo.

 

C’era una volta la piccola Catherine Elizabeth Middleton che, primogenita di Michael Francis e Carol Elizabeth, visse un’infanzia spensierata tra il Berkshire e la Giordania per poi trascorrere un periodo di studio a Firenze e quindi rientrare in Gran Bretagna per frequentare, in Scozia, la prestigiosa Università di St. Andrews.

C’era, negli stessi anni, anche l’altrettanto piccolo William Arthur Philip Louis che, pure lui primogenito, era invece figlio di Charles Philip Arthur George e Diana Frances (più noti come il Principe Carlo e Lady Diana). La sua infanzia, è noto, fu ben meno spensierata - a causa prima del divorzio dei suoi genitori e poi della morte dell’amatissima mamma - ma il giovane andò avanti e, con lo pseudonimo William Wales, s’iscrisse anche lui nella scozzese Università di St. Andrews.

Più intraprendente lei, più taciturno lui, i due si conobbero e si piacquero (a una sfilata che vedeva lei in passerella e lui imbambolato nel front row, dicono gli annali delle cronache rosa) tanto da iniziare una frequentazione che - dopo otto anni - culminò nell’annuncio ufficiale di Clarence House secondo il quale il principe William, figlio maggiore di Carlo, principe di Galles, si sarebbe sposato con la fidanzata Catherine Middleton "nella primavera o nell'estate del 2011, a Londra". Il 23 novembre 2010 Clarence House annunciò poi qualche dettaglio più preciso spiegando che la data del matrimonio sarebbe stata il 29 di aprile 2011 nel giorno della festa di Santa Caterina da Siena, da cui Catherine prende il nome. Così è stato.
 

29 aprile 2011: il Royal Wedding in cifre

Il Royal Wedding è stato organizzato nei minimi dettagli ed è costato (pare) 20 milioni di sterline.

Se si dovesse datare (precisamente) l’istante zero del sogno d’amore coniugale tra Kate Middleton e William la data sarebbe il 29 aprile del 2011 e, precisamente, le 11:20 am (ora di Londra) di questo giorno. In realtà, però, i dettagli organizzativi del grande evento sono iniziati ben prima e, rispettando il rigidissimo protocollo reale: alle 6 del mattino le strade sono state chiuse al traffico; alle 8:15 i governatori generali, i Primi Ministri del Commonwealth e i diplomatici hanno raggiunto l’Abbazia di Westminster; alle 10.10 William e Harry hanno lasciato Clarence House; alle 10:18 sono arrivati di fronte alla cattedrale; alle 10:40 la regina Elisabetta II e il principe Filippo hanno lasciato Buckingham Palace; alle 10:48 sono arrivati all’Abbazia; alle 10:52 Kate Middleton ha lasciato il Goring Hotel; alle 11 è arrivata in chiesa.

Ma i numeri non sono stati solo questi. Il costo del matrimonio è stato di 20 milioni di sterline (di cui, secondo l’australiano Herald Sun 800mila dollari locali solo per le decorazioni floreali); 2 miliardi di persone hanno seguito l’evento in televisione, radio e via Internet; 1 milione di persone sono accorse in quel di Londra per festeggiare “in diretta”.


Kate Middleton e William: sei fatti poco noti

Dalle 11:20 del 29 aprile 2011 ad oggi, Kate Middleton e William sono stati - quasi quotidianamente - al centro delle cronache internazionali, tra gossip, attività benefiche, impegni istituzionali e viaggi di stato. Dato che sei anni sono lunghi, però, è possibile che anche i fan più incalliti si siano persi qualcosa quindi ecco sei fatti poco noti per celebrare questo sesto anniversario di matrimonio.

I Duchi di Cambridge non si danno la mano in pubblico

Kate e William non si danno (praticamente) mai la mano in pubblico. A spiegare il perché è intervenuto - sulle pagine del Daily Mail - l'esperto di linguaggio del corpo Robin Kermode che ha spiegato questo comportamento come una volontà, condivisa, di apparire una coppia solida senza scadere nelle dimostrazioni troppo sfacciate che, ha spiegato, sono spesso messe in pratica nei periodi di crisi. Loro non sono in crisi, quindi niente mani intrecciate. Lapalissiano.

Princess Waiting: Kate adolescente già amava William

L'amore tra William e Kate è esploso all'Università ma - confidano le amiche di lei - l'interessamento della signorina Middleton per il secondo nella linea di successione al trono britannico è ben più antico. Dicono, per esempio, che la 16enne Kate avesse in camera un maxi poster del principe. Lei ha sempre smentito ma il suo soprannome pare fosse l'inequivocabile nomignolo Princess Waiting (Principessa in attesa).

I primati di Kate a Kensington Palace

Kate, dopo il matrimonio celebrato quando aveva 29 anni, ha conquistato il (non lusinghiero) primato di sposa più anziana di Kensington Palace. Elisabetta II, per esempio, sposò Filippo a 21 anni mentre Lady Diana convolò a (infelici) nozze con Carlo che di anni ne aveva 20. Il secondo primato, invece, è ancora tutto da conquistare ma se William dovesse diventare Re, Kate sarebbe la prima regina borghese nella (lunga) storia monarchica della Gran Bretagna.

Le fidanzate di William? Tutte al Royal Wedding

Gli affezionati di cronache regali della prima ora se le ricordano tutte ma, per i distratti, è bene ricordare che Kate non è stata la sola a conquistare il cuore di William. Tra le sue (presunte o meno) accompagnatrici ci sono state: Arabella Musgrave, Isabella Anstruther-Gough-Calthorpe, Rose Farquhar e Jecca Craig. Ma il fatto più strano è che William e Kate non hanno esitato ad invitarle (tutte!) al loro matrimonio.

Il Principe William non porta la fede

I gioielli non gli piacevano prima e non gli piacciono nemmeno dopo il Regal Matrimonio, è per questo che William non porta (mai!) la fede e - salvo evitare immancabili nozze - si è premurato di farlo sapere ai sudditi e alla futura sposa ben prima del matrimonio con una nota ufficiale della Casa Reale. D'altra parte non è che gli uomini della sua famiglia siano dei grandi fan della fede nuziale: il nonno Filippo, per esempio, non l'ha mai indossata in 70 anni di matrimonio.

L'impegno del futuro Re per la comunità Lgbt

William e Kate, all'indomani della strage di Orlando, si sono lasciati immortalare intenti a firmare il libro delle condoglianze ma - per dimostrare il suo impegno contro le discriminazioni (anche) sessuali - il duca di Cambridge è andato oltre e, primo membro della Famiglia Reale nella storia, ha posato sulla copertina della rivista gay Attitude. “Nessuno dovrebbe essere vittima di bullismo per le proprie scelte sessuali o per qualsiasi altro motivo - ha detto William in quell'occasione -. Parlate con un adulto di fiducia, un amico, un insegnante che possa aiutarti. Dovresti essere orgoglioso della persona che sei e sapere che non hai niente di cui vergognarti". 

 

Copyright foto: Kika Press

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commenti

Commenta la risposta di utente anonimo