0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Sesso: farlo tanto (e bene) vale come uno stipendio triplo

Fare tanto (e buon) sesso rende felici come se lo stipendio fosse triplicato. Lo studio, pubblicato sul Journal of Economic Behavior & Organization, rivela inoltre che i benefici sono diversi tra donne e uomini.   

Secondo due economisti australiani fare tanto e buon sesso regala stessa soddisfazione dello stipendio triplicato.


Niente aumento di stipendio? Fai del (buon) sesso e sarai felice come se (lo stipendio) fosse lievitato del 130%. Certo, anche in questo caso agli uomini va meglio che alle donne, per cui i benefici arrivano solo se lo stipendio è nella media, il che, visto che guadagnano meno dei colleghi rende lo studio vero solo per poche elette ma tant'è. A leggere l’ultimo studio di economia pubblicato sul Journal of Economic Behavior & Organization viene il dubbio che (quasi) nessuno faccia del buon sesso (altrimenti in giro si vedrebbero più facce allegre) o che l’aumento di stipendio, alla fine, non sia poi così tanto fondamentale.   

La tesi però arriva da Russell Smyth e Zhiming Cheng, entrambi docenti di economia - rispettivamente a Monash e Wollongong, in Australia - che hanno analizzato i dati di una ricerca realizzata nel 2000 su 3.821 cinesi. Ebbene, secondo le loro conclusioni, la soddisfazione sessuale è una fonte di felicità durevole, non transitoria, e le coppie che hanno due o tre rapporti al mese dovrebbero più che raddoppiare lo stipendio per essere soddisfatte tanto quanto quelle che, invece, ne hanno uno al giorno. Implicito che la qualità dev’essere sempre al top. E qui lo studio va a braccetto con quell’altro, della Carnegie Mellon University, negli Stati Uniti che ha dedotto come un’attività sessuale troppo frequente (ma poco appagante) non sia il segreto della felicità. Anzi, il contrario. Conclusione a cui arrivano anche i comuni mortali che si ritrovano a far ginnastica sotto le lenzuola e che, troppo spesso (soprattutto le donne), si ritrovano a fingere per arrivare più in fretta alla fine della performance. 

Insomma, se dall’Australia dicono che riuscire a rispettare la frequenza degli amplessi desiderati rende i maschi tanto felici quanto avere una busta paga pari al triplo dello stipendio attuale - mentre per le donne i benefici sono evidenti solo se si ha uno stipendio medio (e non ci sono per niente per le lavoratrici con una retribuzione bassa) -, dagli States, la raccomandazione è: fatene meno, fatelo meglio. L’ideale sarebbe farne tanto e bene ma con i tempi che corrono e lo stress che galoppa è come sperare di vedere gli asini volare.

Ma considerando che il sesso occupa gran parte dei pensieri della gente (confermano dall’Australia) bisognerebbe lavorarci su. Soprattutto alla luce di quello che i colleghi ricercatori dell'Anglia Ruskin University hanno pubblicato sull’ultimo numero di International Journal of Manpower: a fare più sesso (almeno quattro volte a settimana) lo stipendio lievita per davvero (del 5% circa). Andando a casa, questa sera, pensateci, e se vedete gli asini volare non stupitevi, a volte la realtà supera la fantasia.

Copyright foto: Istock
Il documento intitolato « Sesso: farlo tanto (e bene) vale come uno stipendio triplo » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.