0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Festival di Cannes: lacrime e segreti per l'inaugurazione della 68esima edizione

Una giuria glamour, qualche lacrima, molto impegno (in rosa) e outfit da capogiro: il Festival del Cinema di Cannes inaugura la 68esima edizione su un red carpet lungo 60 metri. Dove non mancano i divi.

La giuria del Festival del Cinema di Cannes si è mostrata sul tappeto rosso in un trionfo glamour.


La 68esima edizione del Festival del Cinema di Cannes si è aperta ufficialmente mercoledì 13 maggio con la proiezione del film (fuori concorso) A testa alta seguito dalla pellicola famigliare Our Little Sister di Koreeda Hirozaku. Il lunghissimo tappeto rosso è appena stato srotolato in tutti i suoi 60 metri ma ha già accolto lacrime e confessioni shock segnando il trionfo della moda.

Julianne Moore sul red carpet ha sfoggiato un seducente long dress firmato Armani Privé.

Sul red carpet ha sfilato anche il premio Oscar 2015 Julianne Moore, che ha scelto la sensualità in Armani Privé, seguita da Lupita Nyong'o, in  Gucci verde speranza e da Naomi Watts, che ha optato (ancora) per un look firmato Elie Saab Couture. È stato poi il momento di Natalie Portman, che alla Croisette debutta dietro la macchina da presa con il film A tale of love and darkness, in rosso firmato Dior mentre Isabella Rossellini ha preferito lo stile bon-ton sul bianco e rosa di Stella McCartney. Tra le più applaudite della serata ecco Catherine Deneuve che, in rosso e nero Jean Paul Gaultier, non ha saputo trattenere le lacrime di fronte alla calda accoglienza del pubblico. Eleganza imbattibile anche in giuria tra Sienna Miller in abito blu Lanvin e Rokia Traoré in rosso firmato Georges Hobeika

Lupita Nyong'o, premiata dall'Academy nel 2014, ha indossato un elegante abito verde di Gucci.

Ma a poche ore dal via ufficiale della kermesse cinematografica non manca nemmeno qualche dichiarazione destinata a far scalpore. L’autrice è l’androgina Cate Blanchett che alla Croisette presenterà Carol, pellicola sulle vicissitudini di una donna bisex nella New York anni Cinquanta e, nella vita reale, racconta di aver amato molte donne

Insomma tra moda, commozione e confessioni intime l'edizione 2015 del Festival di Cannes si preannuncia davvero spumeggiante mentre gli occhi del Belpaese sono già puntati sul primo film Made in Italy che verrà proiettato giovedì 14. Protagonista il regista Matteo Garrone (volato in Francia con i colleghi Nanni Moretti e Paolo Sorrentino) che rincorrerà la Palma d'Oro con Il racconto dei racconti una versione rielaborata in chiave fantasy dalla classica raccolta di Giambattista Basile Lo cunto de li cunti che uscirà contemporaneamente nelle sale italiane. 

Insomma a sette anni di distanza da Gomorra e a tre anni di distanza da Reality (premiati entrambi con il Grand Prix Speciale della giuria) il regista romano ci riprova e tenta la tripletta. Mentre l'Italia guarda verso la Francia con il fiato sospeso. 



Copyright foto / video: Kika Press / You Tube

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo