Mio figlio, il terzo incomodo: dormire nel lettone [Risolto]

Vicky - 11 lug 2016 alle 23:08 - Ultima risposta: ClaudiaScarciolla 426 Posti giovedì 28 luglio 2016Data di registrazioneModeratoreStato venerdì 23 marzo 2018 Ultimo intervento
- 20 dic 2016 alle 13:10

Da quando mio marito ha accettato un lavoro che lo porta spesso fuori non ci sono più orari e spesso nemmeno weekend. Il risultato è che vede pochissimo sia me che il bimbo. Ha reagito consentendogli sempre più spesso di dormire con noi... e lui adesso da lì non si schioda. 
Mio marito non sembra turbato dalla cosa, ma io sì, e parecchio. Quando glielo faccio notare, mi dice con giri di parole che sono egoista perché io me lo coccolo sempre e invece lui...
Insomma problema di coppia invertito rispetto al solito in cui è il padre ad essere geloso: io faccio la figura della madre degenere mentre lui è il "papà chioccia". Devo dire che questa cosa mi sta destabilizzando non poco.
Ovviamente anche tra gli amici lui fa la figura del padre meraviglioso mentre a me sembra che stiamo rovinandoci l'intimità. Qualcuna si è trovata in una simile situazione? Far dormire i bambini nel proprio letto vi sembra giusto? Come convincere i bambini a dormire nel proprio letto,senza provocare pianti e litigi?

Altro... 

La tua risposta

11 risposte

ClaudiaScarciolla 426 Posti giovedì 28 luglio 2016Data di registrazioneModeratoreStato venerdì 23 marzo 2018 Ultimo intervento - 20 dic 2016 alle 13:10
+3
Utile

Credo che il dialogo sia la maniera migliore per scoprire quale possa essere il [http://magazinedelledonne.it/sesso/content/2260045-blocco-sessuale-consigli-per-vivere-al-meglio-la-propria-sessualita blocco sessuale] che lo affligge e/o scoprire cosa si può fare per risolvere la situazione...In boca a lupo

Commenta la risposta di ClaudiaScarciolla
+2
Utile
Mah... scusa se sono brutale... ma non è che avete problemi di coppia che lui tenta di mascherare così? Mi viene da pensare esattamente lo stesso quando a farlo è la madre... e vedo che capita a molte mie amiche...
Commenta la risposta di matilde89
+1
Utile
Secondo me non c'è niente di male, a patto che sia una scelta condivisa, Se crea attriti proprio no, non vale la pena di rovinare la coppia, anche per il bene dei figli stessi. Dipende poi secondo me molto dal'età Quanti anni ha tuo figlio? Secondo me fino ai tre ci sta, dopo assolutamente no!
Commenta la risposta di Valentina
+1
Utile
Una mediazione qualche sera a settimana l'avrei anche trovata. Ma il problema è che il bambino si abitua e fa i capricci, finge mal di pancia e incubi finché mio marito non cede...
Commenta la risposta di Vicky
0
Utile
Pensa che io ho litigato da pazzi con mio marito per il problema opposto. E' proprio vero che chi ha il pane non ha i denti...
Commenta la risposta di Penelope
0
Utile
A me sembra una cosa tenera... ce ne fossero più di papà così...
Commenta la risposta di Maya
0
Utile
Capisco anche, ma mi sembra una pessima soluzione. Se proprio è necessario si può stabilire una note a settimana, ma farne la regola secondo me è deleterio. Pensa che in camera mia i miei figli non sono mai potuti entrare, E secondo me mantenere le distanze (e i mistero) fa bene a tutti. Quando ci sono i figli piccoli è il lavoro che, nei limiti, si deve adeguare, mai viceversa!
Commenta la risposta di serena
0
Utile
Ne ha proprio tre... siamo al limite! :)
Commenta la risposta di Vicky
0
Utile
E' quello che sto iniziando a sospettare anche io... e di sicuro se non è crisi, così ce la tiriamo addosso. ma poi mi dico che ritorna stravolto tutte le sere dal lavoro, poverino...
Commenta la risposta di Vicky
0
Utile
L'importante secondo me è non litigare. Proponi una mediazione... ad esempio una notte romantica a settimana con bimbo rigorosamente dai nonni (e lui che ti porta fuori a cene) :)
Commenta la risposta di Claire
0
Utile
Che angoscia. Io l'avrei già mandato a dormire sul divano. 
Commenta la risposta di matilde89