Apicectomia: cos'è e quanto costa

Fai una domanda
L’apicectomia può designare l’intervento che si pratica sulla radice del dente o un intervento ai polmoni.


Apicectomia dentale

Per apicectomia dentale si intende l’intervento chirurgico odontoiatrico, che elimina l’apice di una radice dentaria, ma il termine può anche essere riferito alla rimozione chirurgica di uno degli apici polmonari. L’ intervento di chirurgia endodontica si attua quando il dente presenta lesioni apicali su cui non è possibile intervenire con trattamento canalare effettuato attraverso la corona dentale.

Apicectomia per granuloma

Il granuloma della radice dentale si forma quando la polpa dentale va incontro a necrosi per carie profonda o trauma causa di una reazione ai prodotti tossici dei batteri responsabili di carie profonde. La sua formazione si trova spesso in presenza di perni cementati nella radice applicati in precedenti interventi conservativi dell’elemento affetto.

Cos’è l’apicectomia polmonare

L’apicectomia polmonare, invece, è un intervento chirurgico mirato a rimuovere lesioni circoscritte all’apice polmonare (per esami bioptici, rimozione di zone disventilatorie eventualmente responsabili di pneumotorace) e può essere eseguita in laparoscopia.

Costo dell’apicectomia dentale

Il prezzo medio di un’apicectomia oscilla fra i 300 e i 600 euro.
Non diamo il costo dell’apicectomia polmonare, in quanto l’intervento in genere viene eseguito in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

FOTO:©Piotr Marcinski/123RF