Catarro in gola: cause e rimedi

Fai una domanda
Il catarro in gola è un disturbo che colpisce indistintamente uomini e donne di ogni età. Eccone cause e rimedi.


Cos’è il catarro in gola?

Definiamo con il termine “catarro in gola” la presenza nella parte alta delle vie respiratorie di secrezioni mucose dense, che per la loro composizione e densità non riescono ad essere eliminate dai processi ciliari delle cellule. Questa situazione deriva quasi sempre da uno stato infiammatorio delle prime vie aeree.

Cause

Le cause del catarro in gola sono infezioni virali (raffreddore,influenza) delle prime vie aeree, infezioni batteriche delle prime vie aeree (che in genere sopraggiungono dopo un’infezione virale e sono caratterizzate da muco denso e spesso di colorito verdastro e maleodorante), allergie, sinusite, soggiorno in ambienti inquinati o l’effetto collaterale dell’uso di alcuni farmaci usati nella terapia dell’ipertensione o della pillola anticoncezionale.

Come sciogliere il catarro in gola

Per sciogliere il catarro di gola e favorirne l’espulsione abbiamo a disposizione farmaci tradizionali, come i fluidificanti a base di bromexina cloridrato (Bisolvon) o guaifenesina (Vicks Vaporub) per uso esterno. Tra i rimedi naturali ricordiamo le irrigazioni nasali da eseguire con soluzioni saline e le inalazioni di olii essenziali di eucalipto, che hanno azione decongestionante e fluidificante. Bere molta acqua ed umidificare adeguatamente in inverno gli ambienti dove si soggiorna, se è in funzione il riscaldamento.

Catarro in gola dopo aver smesso di fumare

Smesso di fumare il catarro in gola è persistente e questa è una situazione che vivono tutti gli ex fumatori. La presenza del catarro dopo aver smesso di fumare è un segno positivo poiché attraverso il catarro l’organismo cerca di espellere tossine e catrame accumulati nel corso degli anni. Normalmente ci vogliono alcune settimane perché il catarro si riduca e quindi scompaia, ma possono volerci anche mesi.

FOTO:©Michael Heim/123RF