0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fibrosi polmonare: sintomi, cause e cura

La fibrosi polmonare raggruppa un insieme di affezioni gravi a carico dei polmoni i cui sintomi appaiono progressivamente. Quali sono le cause? Come diagnosticare e curare questa malattia?



Definizione

La fibrosi polmonare corrisponde ad un’alterazione dei tessuti polmonari che divengono rigidi e non riescono più a trasmettere ossigeno agli organi tramite la circolazione sanguigna. Si tratta di una grave malattia che diminuisce considerevolmente la speranza di vita, soprattutto se non viene individuata tempestivamente. Inoltre può anche provocare delle gravi complicazioni come l’ipertensione polmonare o un’insufficienza respiratoria. La sua manifestazione è tuttavia progressiva, può essere stabile per qualche mese o per qualche anno ed aggravarsi in seguito.

Popolazione a rischio

La fibrosi polmonare appare generalmente tra i 60 e i 70 anni e colpisce nella maggior parte gli individui di sesso maschile.

Sintomi

La fibrosi polmonare si manifesta con tosse secca, respiro corto inabituale, dolori toracici, inappetenza, perdita di peso, cianosi e ippocratismo digitale (deformazione delle unghie e dei piedi che assumono un aspetto bombato).

Cause

La fibrosi polmonare può avere diverse origini. Può essere provocata da una malattia autoimmune (sclerodermia, lupus, poliartrite, ecc.) ma anche dall’ambiente lavorativo (presenza di gas, fumo, polveri organiche, ecc.), da medicinali o da infezioni virali, batteriche o ereditarie. Alcune cause relative alla fibrosi polmonare restano sconosciute.

Diagnosi

Sono molti gli esami che servono ad individuare la fibrosi polmonare: radiografia, diagnostica per immagini, lavaggio broncoalveolare e una biopsia polmonare. Essi permettono di scartare l’ipotesi di altre malattie con simili sintomi.

Cura

Non esiste attualmente una cura efficace capace di guarire la fibrosi polmonare. È bene comunque consultare uno pneumologo per cercare di frenare l’evoluzione della malattia. Sono possibili molte soluzioni che vanno dall’assunzione di corticoidi all’assistenza respiratoria, passando dalla riabilitazione polmonare fino ad un trapianto di polmone in caso di grave insufficienza respiratoria. Per i fumatori è consigliato di smettere di fumare.


Foto: © Ljupco Smokovski - Shutterstock.com
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo