Betaserc®: compendium

Fai una domanda
Betaserc® è un medicinale indicato nel trattamento delle vertigini. Questo farmaco è riservato agli adulti e si somministra per via orale (compresse da 24 mg).


A cosa serve il Betaserc®

Betaserc® è indicato per coloro che soffrono di vertigini parossistiche posturali benigne (VPPB) o di vertigini associate ad un disturbo del sistema nervoso centrale. Quando i disturbi sono importanti la posologia raccomandata è di 48 mg al giorno da prendere in 2 volte (2 compresse da 24 mg). Un dosaggio inferiore è disponibile in farmacia in caso di vertigini leggere. Le compresse devono essere assunte preferibilmente durante i pasti con un bicchier d’acqua, per ridurre gli effetti secondari. La durata del trattamento oscilla fra i 2 e i 3 mesi, secondo il paziente, ma si può prospettare un prolungamento della terapia se i sintomi persistono alla fine del primo trattamento. Bisogna seguire con attenzione gli anziani cui si prescrive questo farmaco.

Principio attivo

Il principio attivo del Betaserc® è la betaistina, molecola impiegata per la sua azione antivertiginosa. Anche se non ci sono ancora studi che possano chiarire il suo meccanismo d’azione, quel che si sa è che si tratta di un antagonista del recettore H3 e H1, entrambi siti all’interno dell’orecchio interno (organo in legame con l’equilibrio)

Controindicazioni

Betaserc® non va prescritto a pazienti con ulcera gastrica o duodenale, in particolare nei periodi di crisi. È, inoltre, controindicato anche in caso di tumore delle ghiandolesurrenali (feocromocitoma), di ipersensibilità conosciuta alla sostanza attiva. Le compresse da 24 mg. sono sconsigliate ai minori di 18 anni.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali associati a questo farmaco sono leggeri e sono a carico soprattutto dell’apparato digestivo, si tratta di nausea, vomito, diarrea e dolori addominali. Altri effetti secondari come mal di testa, grande stanchezza (astenia) e sonnolenza possono manifestarsi nel corso del trattamento.

Gravidanza e allattamento

Gli studi realizzati finora non hanno dimostrato nessun danno particolare nell’assunzione di questo farmaco da parte di donne incinte o che allattano. Tuttavia Betaserc® è comunque sconsigliato per precauzione in queste due condizioni.

Potrebbe anche interessarti