1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Film sul bullismo: per ragazzi, ragazze, per capire

I film sul bullismo usciti negli ultimi anni: pellicole che raccontano il fenomeno a scuola, in rete e nella vita di tutti i giorni da vedere con tutta la famiglia. 

Il ragazzo invisibile, il film di Gabriele Salvatores che racconta la magica avventura di un adolescente bullizzato. © YouTube


Il ragazzo invisibile

Fantascientifico, coraggioso, poetico: ne Il ragazzo invisibile (2014), Gabriele Salvatores racconta l'adolescenza di Michele, un 14enne vittima di bullismo, figlio di una mamma poliziotta single (Valeria Golino) che sogna di diventare invisibile e, dotato di un super potere, ci riesce. Per lui ha inizio un viaggio di formazione alla scoperta della vita da un punto di vista decisamente unico, strabiliante ed esilarante.

Charlie Bartlett

Charlie Bartlett è il protagonista dell'omonimo film sul bullismo a scuola. © YouTube


Il bullismo a scuola è il tema centrale di Charlie Bartlett (2007), il film che ha per protagonista un adolescente figlio di una famiglia ricca che viene espulso da tutti gli istituti privati in cui viene iscritto. Quando il giovane intelligente, nevrotico, ribelle, infelice e psicanalizzato si ritrova in una scuola pubblica è costretto a confrontarsi con la cattiveria dei suoi compagni e con la difficoltà ad integrarsi. Finché, un giorno, veste i panni dello psicanalista di turno che, nei bagni della scuola, ascolta le sofferenze altrui e le cura somministrando consigli e qualche ricetta medica. 

Evil - Il ribelle

Evil - Il ribelle, il film sui bulli degli anni Cinquanta racconta il fenomeno da dentro un istituto svedese. © YouTube


Ambientato negli anni Sessanta, in un collegio svedese, Evil - Il ribelle (2003) è il film sui bulli di un tempo, i protagonisti del cosiddetto nonnismo degli studenti più grandi che vessano le matricole. Deciso a non cedere alle provocazioni ma nemmeno a sottostare alle pesanti angherie, Erik fa i conti con il peso della violenza e della vergogna. Nominato all'Oscar al miglior film straniero, si è aggiudicato tre Guldbagge Awards, tra cui Miglior Film.

Billy Elliot

Billy Elliot è il protagonista dell’omonimo film che racconta la storia vera del ballerino Philip Mosley.


Billy Elliot (2003) è uno dei più bei film contro il bullismo e l'omofobia. Diretto da Stephen Daldry, racconta una storia vera - quella del ballerino Philip Mosley - fatta di passione, coraggio, tenacia e riscatto. Billy ha 11 anni, ha perso la madre da poco, vive con la nonna, il padre e un fratello e appena scoperto la danza. Talentuoso e deciso a diventare un grande ballerino classico, fa i conti con i pregiudizi di chi lo apostrofa "femminuccia". Compreso il padre che dapprima lo immagina campione di boxe, poi si rassegna all'evidenza  e infine rende possibile il suo sogno. Nominato agli Oscar e ai Golden Globe, ha vinto 3 BAFTA tra cui Miglior Film Britannico.


Copyright foto: Kika Press

Ben X

Ben X, il film sul cyberbullismo che il regista Nic Balthazar ha portato sul grande schermo dopo aver scritto un libro. © YouTube


La fonte d’ispirazione di Ben X (2007), il film sul cyberbullismo pluripremiato al 31º Film Festival Mondiale di Montréal, è una storia realmente accaduta di un ragazzo arrivato al suicidio. Nic Balthazar ha prima scritto il romanzo Nothing Was All He Said, poi diretto il film. Bullizzato dai suoi compagni perché diverso (ha una lieve forma di autismo, la Sindrome di Asperger), Ben si rifugia nel mondo virtuale, in un gioco di ruolo che lo riscatta dalle angherie subite. Ma quando i suoi compagni diffondono in rete un video dell’ennesima umiliazione inflitta nemmeno il mondo parallelo gli è più di conforto.

Mean Girls

Mean girls, il film sul bullismo femminile che ha per protagonista una giovanissima Lindsay Lohan.

 

Mean Girls (2004) è il film sul bullismo femminile che fa ridere ma anche riflettere, che mescola leggerezza a malinconia portando sul grande schermo le due facce del fenomeno.  Candy Heron (Lindsay Lohan) ha 15 anni, carattere e personalità ma quando si ritrova al liceo a fare i conti con tre bulle superficiali e crudeli fa di tutto per farsi accettare. Memorabile il discorso dell'insegnante di matematica alle sue allieve: "Dire a una vostra compagna che è grassa non vi renderà più magre; dare della stupida a un'altra non vi renderà più intelligenti. Dovete piantarla di chiamarvi a vicende troie e puttane, perché questo non fa che giustificare il fatto che i ragazzi vi chiamano così". 


Copyright foto: Kika Press
 

Un bacio

Tratto dall'omonimo libro di Ivan Cotroneo, Un Bacio è il film sul bullismo in una scuola superiore. © YouTube


Non solo bullismo ma anche omofobia. E poi la ricerca di se stessi durante l'adolescenza alle scuole superiori: i temi di Un bacio (2016), la pellicola tratta dall'omonimo romanzo Ivan Cotroneo, che racconta le storie di Lorenzo, Blu e Antonio, rispettivamente un ragazzo omosessuale, un'aspirante scrittrice apostrofata "troia" sui muri della scuola e un ragazzo che ha appena perso il fratello e i compagni considerano un "ritardato". Tre amici, tre esclusi, tre spaccati di un'adolescenza moderna, difficile da affrontare, che è necessario conoscere.

Il primo giorno d’inverno

Il primo giorno d'inverno, il film sul bullismo diretto da Mirko Locatelli presentato alla 65ª Mostra di Venezia. © YouTube


Bullismo, vittime e carnefici, sopraffazione e prepotenza: Il primo giorno d’inverno, opera prima del regista Mirko Locatelli presentata alla Sezione Orizzonti della 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, racconta il punto di vista di Valerio, un solitario adolescente vittima delle prepotenze degli altri, finché, un giorno, ha l'occasione di vendicarsi. E commette un errore.

Jimmy Grimble

Jimmy Grible, il film sul bullismo che mescola sogno e realtà in una storia di rivalsa. © YouTube


Jimmy Grimble (2000) ha 15 anni, sogna di diventare un calciatore del Manchester City, ha talento ma soffre d’ansia da prestazione e per questo si trasforma nel bersaglio dei ragazzi bulli della scuola. Le cose cambiano quando una vecchia signora gli regala un paio di scarpe vecchie e malandate ma dai presunti poteri magici.

Diario di una schiappa

Diario di una schiappa: il film per ragazzi delle medie decisi a sopravvivere ai bulli. © YouTube


Diario di una schiappa (2010) è il film per ragazzi delle medie diretto da Thor Freudenthal ispirato all'omonimo libro (il primo) della serie di Jeff Kinney. Il protagonista è l’11enne Greg Heffley deciso non solo a sopravvivere alle angherie dei bulli ma anche a diventare uno dei più popolari ed entrare nell’annuario. 

Il documento intitolato « Film sul bullismo: per ragazzi, ragazze, per capire » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.