0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Anthony Weiner, Huma Abedin, il vizietto di lui e il benservito di lei

Il "New York Post" pubblica gli (ennesimi) selfie hot di Anthony Weiner e la moglie Huma Abedin, la più fidata consigliera di Hillary Clinton, lo lascia.

Lo scandalo che ha travolto Anthony Weiner e Huma Abedin è il terzo degli ultimi tempi.

C’era una volta una coppia fuori dall’ordinario: Anthony Weiner e Huma Abedin, lui ebreo e lei musulmana di origini pakistane, lui (ex) aspirante sindaco di New York ed (ex) deputato democratico rieletto 6 volte con maggioranze da record e lei la collaboratrice più vicina a Hillary Clinton, entrambi più affascinanti che belli, apparentemente inossidabili. Uno scivolone dopo l’altro quell’unione si è incrinata finché è esplosa in uno scandalo sessuale che rischia di compromettere il vantaggio della Clinton su Donald Trump

I fatti: il New York Post ha pubblicato il selfie hot (delle parti intime, con tanto di figlio di 5 anni addormentato al fianco) inviati da Weiner a una (ennesima) sconosciuta signora. Troppo per la moglie e madre Huma Abedin che, questa volta, gli ha dato il ben servito con uno scarno comunicato. D’altra parte è la terza volta che Weiner si fa beccare con le mani nella marmellata: un vizietto (recidivo) che gli è già costato la carriera e ora rischia di impantanare quella della moglie e pure quella di Hillary. Perciò, se ai tempi Huma optò per la parte della moglie comprensiva in una conferenza stampa dove lui, dispiaciuto e pentito, si affidava alla benevolenza di lei, pronta a chiudere un occhio per "salvare la famiglia", oggi la reazione è inflessibile.

Tanto più che anche lei, "l’altra figlia che avrei voluto, dopo Chelsea" a detta di Hillary, è in bilico dopo lo scandalo esploso con quelle email private che le due si scambiavano e che avevano a che fare con le donazioni straniere alla Fondazione Clinton. Altro che relazione saffica come mormoravano alcuni, Hillary e Huma lavoravano fino a notte fonda, nella camera dell’aspirante presidente democratica alla ricerca di fondi mentre, incurante della delicata posizione della moglie, Anthony s’intratteneva facendo sexting a tutto spiano. 

Inevitabile la reazione di Trump, alla ricerca di un occasione per rifarsi dopo lo scandalo (sempre sessuale) in cui lo ha coinvolto Roger Ailes: "Huma Abedin ha fatto bene - ha commentato -. Hillary Clinton invece ha fatto malissimo a confidare tanti suoi segreti alla moglie di Weiner. Che uso può averne fatto costui? È possibile che la sicurezza sia a rischio". Di certo, Weiner è un abile tiratore di colpi bassi, resta da capire quanto ne sia consapevole, visto che ora si ritrova senza lavoro e fuori casa.

 

Copyright foto: Kika Press

Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « Anthony Weiner, Huma Abedin, il vizietto di lui e il benservito di lei » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.