0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Aceto di mele per dimagrire? Miti e verità

Aceto di mele per dimagrire, dicono sia le nonne sia il passaparola del momento. Ma ecco quali sono le reali proprietà di questo prodotto.

Aceto di mele per dimagrire: ecco come e perché. E perché bisogna diffidare.


Aceto di mele per dimagrire, vero o falso? Ci sono molte cosa da sapere su questo antico condimento, diventato popolare come presunto metodo per perdere peso. Ognuno ha la sua ricetta. Una bottiglietta di questo condimento e un paio di cucchiani la sera, prima di di andare a dormire. Qualcun altro invece lo assume la mattina a digiuno, insieme ad acqua calda, al posto del classico rimedio a base di limone. Ma è davvero efficace?

Aceto di mele per dimagrire: miti

No, non è una medicina miracolosa per dimagrire e nonostante in molti dichiarino che un paio di cucchiaini prima dei pasti riducano l'appetito, ma non c'è nessuna ricerca scientifica che supporti queste presunte proprietà.

Aceto di mele per dimagrire: la verità

L'aceto, in generale, è fonte di antiossidanti, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono pochi gli studi su questo prodotto, se ne conta uno greco del 2015 che ha provato una certa efficacia  nel caso di diabete di tipo 2.

Aceto di mele per dimagrire: i rischi

C'è chi assume l'aceto con acqua e chi invece direttamente. In questo secondo caso i rischi sono legati alla forte acidità dell'aceto di mele, che può irritare la gola. Inoltre può interagire con alcuni farmaci, specie se diuretici.

Copyright foto: Fotolia
Il documento intitolato « Aceto di mele per dimagrire? Miti e verità » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.