2
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come togliere lo smalto semipermanente: il metodo fai da te

Come togliere lo smalto semipermanente senza ricorrere all'estetista?  Ecco un modo fai da te per rimuoverlo a casa da sole.

Come togliere lo smalto semipermanente con un metodo fai da te semplice e qualche consiglio utile per non rovinare le unghie.


Nessuno spiega come togliere lo smalto semipermanente una volta stufe del colore o di una particolare nail art. La soluzione consigliata è sempre quella di tornare dall'estetista, ma c'è un metodo molto semplice per rimuoverlo in casa da sole senza troppa fatica. L'importante è agire con pazienza, dedicandosi ad un dito per volta senza fretta, per non rovinare l'unghia, già leggermente indebolita dallo smalto semipermanente. Ecco come fare:

Occorrente:

Dischetti di cotone
Carta stagnola
Solvente per smalto
Limetta per unghie
Accessorio rimuovi-cuticole

Procedimento

Per prima cosa occorre rimuovere la parte superficiale dello smalto in gel, quindi con l'aiuto della limetta si gratta via lo strato lucido fino a che non diventa opaco. Una volta eliminata la superficie lucida si bagna un dischetto di cotone con abbondante solvente e si preme sull'unghia, lasciandolo aderire per bene. Per ottenere un effetto migliore e far sì che il solvente tolga tutto lo smalto è necessario ritagliare il foglio di carta stagnola in piccole strisce con cui ricoprire unghie e dischetti. Lasciare agire per 15 minuti ed una volta rimosso l'involucro di alluminio e cotone si toglie ogni residuo con l'aiuto del bastoncino per cuticole.

Il consiglio in più

Poiché lo smalto in gel tende a sfaldare ed indebolire le unghie naturali è sempre consigliabile, soprattutto una volta rimosso il semipermanente con il metodo fai da te, lasciarle riposare per almeno due settimane, senza ripetere la ricostruzione o stressarle con smalti troppo aggressivi. Meglio optare per una sorta di terapia rigenerante a base di smalto indurente ed idratarle con una crema protettiva all'olio di oliva ed olio essenziale al limone. 

Copyright foto: Fotolia