0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Mazzo di rose: 12, rosse, per dire ti amo

Un mazzo di rose è il modo più profumato per dire "ti amo". Con qualche accortezza, però: di solito si regalano dispari ma per suggellare l'amore ce ne vuole una dozzina. Ovviamente rossa.  

Mazzo di rose: una dozzina, rosse, per suggellare un amore.


Quando un mazzo di rose bussa alla porta di una donna ad accoglierlo trova (quasi) sempre un sorriso. A meno che non sia ambasciatore di scuse (e anche in questo caso un sorriso, seppur timido, lo strappa sempre), il mazzo di rose è il modo più romantico per manifestare i propri sentimenti. Perché i fiori sanno parlare con tutte le sfumature del caso, s’intende. Ma in fatto di rose non è tutto oro quello che luccica e qui, a fare la differenza, sono il colore e il numero. Se il rosso è indiscutibilmente quello dell’amore e difficilmente si sbaglia - l’unica alternativa è un mazzo di rose rosse e bianche, o uno di rose bianche con un nastro rosso, a testimonianza dell’unità -, la quantità è materia più complessa e prima di incorrere in spiacevoli fraintendimenti è bene essere ferrati.  

Tanto per cominciare il mazzo di rose deve essere dispari perché, in base alla cabala, i numeri dispari portano una carica positiva, quelli pari equilibrio e materialità e per questo, in caso di lutto, le rose si regalano a multipli di due. Ovviamente con qualche eccezione: l’anello di fidanzamento arriva insieme a 6 rose, il giorno del matrimonio le spose ne ricevono 12. E ancora: con 18 si chiede scusa, con tre dozzine l’innamoramento è tipo Orlando Furioso. 

Seguendo il galateo, però, il numero dispari racconta una scelta, una quantità precisa, una metà spezzata per dire qualcosa che solo un mazzo di rose può trasmettere. Stabilito ciò, meglio evitare il mazzo di rose con 1 rosa soltanto a meno che il colpo di fulmine non vi abbia appena fulminato (in questo caso però l’amata deve ricevere un bocciolo di rosa muscosa) o che la relazione non sia collaudatissima. Anche in questo caso, però, meglio andarci piano perché una rosa va bene solo se arriva di sorpresa, senza una ricorrenza. Non la sera del compleanno, dell’anniversario o di San Valentino, per intenderci. Da un estremo all’altro, un mazzo di 12 rose rosse è il modo più profumato per dire ti amo. Ora e per sempre.

Copyright foto: Fotolia
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo