2
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Crampi ai piedi: cause e rimedi

I crampi ai piedi possono manifestarsi per diverse cause. Scopriamo perché si manifestano e come porvi rimedio.


Cosa sono i crampi ai piedi

I crampi ai piedi sono contratture dolorose della muscolatura dei piedi che possono generare non poco fastidio. La loro durata può variare da alcuni secondi a un minuto o due. Possono insorgere di notte o mentre si pratica sport o attività fisica.

Cause

I crampi ai piedi possono essere dovuti, specie se insorgono di notte, a difetti della circolazione periferica. Di notte, infatti, la temperatura corporea si abbassa e la circolazione sanguigna rallenta favorendo l’insorgere di crampi. Anche in caso di camminate prolungate, se è presente un’insufficienza circolatoria periferica, possono insorgere crampi ai piedi e ai polpacci.
Altre cause posso essere perdita di sali minerali (sodio, calcio, potassio, magnesio) causate dalla sudorazione o dall’uso di diuretici, posture innaturali mantenute per un tempo prolungato o insufficienza venosa da vene varicose. O ancora patologie dei nervi periferici primitive o secondarie, come nel diabete, possono essere causa di crampi ai piedi. Infine, in gestazione, soprattutto nei mesi alti, sovrappeso e squilibri salini favoriscono l’insorgenza di crampi.

Crampi frequenti ai piedi

Se i crampi ai piedi sono frequenti la loro causa è da ricercarsi in malattie come diabete, squilibri ormonali o disfunzioni della tiroide. La cura riguarda ovviamente la malattia di base, per questo motivo bisogna rivolgersi ad un medico per effettuare delle analisi specifiche.

Crampi alle dita dei piedi

I crampi possono manifestarsi anche in una parte specifica del piede. Se colpiscono le dita dei piedi le cause (oltre a quelle già elencate), possono essere da ricercare in una patologia articolare delle dita dei piedi, in problemi posturali e della colonna vertebrale.

Crampi ai piedi di notte, perché?

Può capitare che i crampi ai piedi si manifestino di notte. L’abbassamento della temperatura corporea, che si manifesta durante il riposo notturno, la riduzione del flusso sanguigno determinato dalla posizione supina favoriscono l’insorgenza dei crampi notturni.

Rimedi

In caso di crampi ai piedi si consiglia di non usare il ghiaccio, ma piuttosto cercare di riscaldare la zona colpita massaggiandola in modo da sciogliere i muscoli. Può essere utile tirare l’alluce all’indietro e flettere il piede avanti e indietro.
Massaggi con olio di violetta o tintura di arnica possono essere degli alleati efficaci nella prevenzione e nella cura dei crampi ai piedi. Può a anche essere utile (in caso di carenze) assumere integratori a base di sali minerali (potassio e magnesio) e seguire una dieta con alimenti ricchi di vitamine e sali minerali (verdura a foglie verdi, broccoli, frutta, formaggi, yogurt, pesce, uova). Infine, per evitare l’insorgenza di crampi notturni può giovare camminare per un quarto d’ora prima di coricarsi, effettuando un po’ di stretching e flettendo delicatamente avanti e indietro le dita dei piedi.


FOTO:©glebstock/123RF
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo