0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Cicoria, l'ortaggio perfetto dell'orto d'inverno

La cicoria, l'ortaggio ricco di sali minerali e vitamine, adattabile e resistente al climam è perfetto per il vostro orto invernale: trapiantata ora, si mangia a fine gennaio.

La cicoria, l'ortaggio dalle mille proprietà, è perfetto per il vostro orto invernale.


La cicoria è un alleato prezioso per il nostro benessere. Il fatto che sia anche un ortaggio resistente e facile da tenere sul proprio balcone la candida a perfetta pianta per il vostro orto invernale che dà i suoi frutti nei primi mesi dell’anno nuovo. Tanto più che le sue foglie allungate e seghettate sono buone crude e cotte, in insalata e come contorno.

La cicoria: le proprietà

Volete un buon motivo per assegnare alla cicoria un degno posto nel vostro orto urbano? Eccone più d’uno: ricca di sali minerali e vitamine aiuta e stimola la concentrazione, ha potere lassativo e favorisce l’attività di pancreas e fegato. Ma non solo: aiuta a regolare la quantità di glucosio e colesterolo rivelandosi perfetta anche per i diabetici

Dalla teoria alla pratica, prima di iniziare a trapiantare le piantine, alcune premesse: il suo clima ideale è quello mediterraneo, ma può adattarsi anche alle temperature più fredde (non freddissime) dell’inverno. Se la colonnina di mercurio scende sotto i 7 gradi mettetela vicina alla parete di casa in modo che sfrutti la dispersione termica dell’appartamento e, in caso non fosse sufficiente, copritela con un telo protettivo. Ricordatevi che la sua posizione ideale è in pieno sole. 

La cicoria: il trapianto

A questo punto mettervi al lavoro: spargete sul fondo del vaso un letto di ghiaia e cocci per favorire il deflusso dell’acqua, quindi riempite la cavità con un terriccio morbido e soffice, possibilmente concimato con compost. In alternativa potete aggiungere un cucchiaio di fertilizzante per piante da fiore. Regolatevi voi per la scelta del vaso: sappiate che le pianticelle vanno posizionate per file, distanziandole 20 cm l’una dall’altra e che le radici si sviluppano, perciò deve essere abbastanza profondo.

Una volta posizionate ricordate di bagnare il terriccio dopo averlo tastato: va mantenuto sempre fresco ma mai intriso, dovete eliminare l’acqua in eccesso dal sottovaso e sospendere l’innaffiatura nei giorni di pioggia. 

Se tutto va bene, 50 giorni dopo il trapianto potete tagliare i primi cespi alla base, ma solo se le foglie sono completamente sviluppate, in modo da garantire una raccolta successiva.

In caso qualcosa andasse storto, non disperate: anche le radici della cicoria regalano sorprese. Sono infatti un ottimo toccasana della pelle irritata - vanno applicate una volta lavate e sminuzzate - e perfette per tisane depurative - una volta che le avrete essiccate in luogo arieggiato e asciutto. 

Copyright foto: Fotolia
Il documento intitolato « Cicoria, l'ortaggio perfetto dell'orto d'inverno » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.