0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Colesterolo: cosa fare, cosa evitare

Come mantenere un tasso di colesterolo basso e limitare i rischi di malattie cardiovascolari? Ecco dei consigli facili da seguire per proteggere il cuore e le arterie.

Per tenere sotto controllo il tasso di colesterolo, bisogna seguire un'alimentazione equilibrata.

Dieta anticolesterolo: gli alimenti da privilegiare

Quando si ha un tasso di colesterolo alto, bisogna fare attenzione a quello che si mangia. È quindi importante sapere quali sono gli alimenti da privilegiare. 

- Bisogna mangiare frutta e verdura in abbondanza perché sono fonti di antiossidanti (che proteggono l’organismo dai danni cellulari) e sono povere di grassi.

- Le carni dette magre (pollo, tacchino, vitello, coniglio...) e il pesce vanno preferiti alle carni rosse: devono essere cotti al forno o al vapore, senza aggiunta di grassi.

- Per quanto riguarda i latticini, preferite quelli preparati con latte scremato o i formaggi magri. Non rinunciate a pasta e pane, ma privilegiate i prodotti integrali.

Gli alimenti da evitare: attenzione ai grassi!

Quando il tasso di colesterolo non è così elevato da esigere un trattamento medico, l'alimentazione è l'arma più efficace per la prevenzione.

- Gli alimenti da evitare sono soprattutto quelli ad alto contenuto di grassi: in generale, quindi, è meglio bandire i dolci e i fritti dalla propria alimentazione. Le frattaglie, le salsicce e il latte intero vanno sostituiti con degli alimenti più magri. I piatti pronti e le salse sono spesso molto ricchi d’olio, zucchero e/o sale: quando possibile, è meglio preparare a casa propria quello che si mangia.

- Anche il burro e gli altri grassi animali sono da evitare in cucina. Usate piuttosto gli oli vegetali, come per esempio l’olio d’oliva o di colza.

Un’attività fisica regolare per proteggere il cuore

Non c’è bisogno di fare una maratona tutti i week-end per essere in buona salute!

Ciò nonostante, un’attività fisica moderata è indispensabile per mantenere in forma l’organismo e proteggerlo dai rischi di malattia e in particolare dai problemi cardiovascolari, che possono derivare da un alto tasso di colesterolo.

Per fare un po' di moto tutti i giorni, basta camminare per 30 minuti. Potete fare un giro dell'isolato in pausa pranzo, andare al lavoro a piedi, scendere dall'autobus due fermate prima per allungare il tragitto...

Tenere sotto controllo il colesterolo

È importante tenere regolarmente sotto controllo il proprio tasso di colesterolo. Fin dall’adolescenza, un controllo dei trigliceridi può esser fatto grazie ad un semplice prelievo del sangue prescritto dal medico.

Un controllo del colesterolo può anche essere proposto in caso di fattori di rischio cardiovascolare, come degli antecedenti familiari di patologie cardiovascolari, ma anche nei casi d’ipertensione arteriosa, diabete e tabagismo.

Se non ci sono antecedenti familiari, né fattori di rischio cardiovascolare particolari, si consiglia di verificare regolarmente il proprio tasso di colesterolo a partire dai 45 anni per gli uomini e dai 55 anni per le donne, essendo gli uomini più soggetti alle patologie cardiovascolari.

Alto tasso di colesterolo: dieta o medicinali?

Dopo le analisi del sangue, nel caso di un alto tasso di colesterolo, il medico può scegliere tra due tipi di trattamenti.

Il più comune, in caso di valori leggermente superiori al normale, è una dieta con delle regole precise, con lo scopo di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

A volte, si preferisce optare per un trattamento farmacologico ipocolesterolemizzante, sempre abbinato ad una dieta, per ridurre più velocemente un tasso molto alto che può rivelarsi pericoloso a breve termine.

Copyright foto: Istock
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo