0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Fiori invernali: le ispirazioni dei floral designer di Instagram

Calendula, rododendro e ciclamino. Ma anche l'erica, il gelsomino e perfino il cavolo: i fiori invernali esistono e godono di ottima salute. Per le vostre composizioni ispiratevi ai floral designer, star di Instagram.

La composizione del floral designer Azuma Makoto gioca con le sfumature del rosso.


I fiori invernali hanno un fascino proibito. Quello delle eccezioni, della bellezza della natura che trionfa nonostante l'aria gelida e i rami spogli degli alberi.  Sono delicati come i petali delle camelie, accesi come i ciclamini e le eriche, scolpiti come i ranuncoli, profumati come le dafne, preziosi come i rododendri (anche noti come le Rose delle Alpi), sofisticati come la Rosa di Natale, anche detta elleboro

Va da sé che non basta sapere che esistono decine e decine di fiori invernali per creare delle composizioni: per trovare le giuste ispirazioni basta dare un'occhiata a Instagram dove i floral designer dal Giappone all'Australia immortalano creazioni raffinate e originali dove i fiori seguono le stagioni ma non le mode. A far da padrone è il senso estetico, sono gli accostamenti dei fiori con le bacche e gli arbusti, la geometria delle forme, l'equilibrio dei toni.  

L'affermato artista nipponico Azuma Makoto, stupisce ancora un volta creando una composizione invernale dominata dal rosso: crisantemi, euphorbia, gigli e gerbere. A spezzare la monocromia i gelsomini invernali, tanto inaspettati quanto profumati. Vi è piaciuta? Sfogliate che ce n'è per tutti i gusti (e anche gli usi).

Copyright foto: Instagram@azumamakoto

La ghirlanda elegante


Semplice ed elegante la ghirlanda di Philippa Stanton, nota floral designer attiva su Instagram.


Bacche blu di lentiggine, rosse di biancospino, due ranuncoli (anche noti come botto d’oro per il loro colore), rami d'erica e di felce: la ghirlanda di Natale firmata dalla floral designer inglese Philippa Stanton, meglio nota al pubblico con lo pseudonimo di 5ftinf - 470mila follower su Instagram e una serie di collaborazioni prestigiose - è tanto semplice quanto elegante. 

Copyright foto: Instagram@5ftinf

Il centrotavola con i Medaglioni del Papa


Flora Starkey propone un centrotavola decorato con i Medaglioni del Papa.


Protagonisti del centrotavola realizzato dalla floral designer Flora Starkey sono i Medaglioni del Papa, il nome italiano della Lunaria, la piante dalle foglie che ricordano le monete d'argento, tanto che in quasi tutte le lingue il riferimento è iscritto nel nome. A completare la composizione bacche bianche e fiori di perline per una tavola sofisticata e raffinata.

Copyright foto: Instagram@FloraStarkey

La semplice bellezza delle peonie


Jardine Botanic, floreal designer da più di 30 mila follower, riscopre la semplicità delle peonie.


La semplicità delle peonie bianche proposte dal team australiano di floral designer Jardin Botanic è piaciuta ai suoi 30mila e passa follower: accostate a qualche foglia autunnale fatta seccare risaltano ancora di più nella loro fresca delicatezza.

Copyright foto: Instagram@jardinebotanic

Sinfonia in bianco


La composizione di Mary Lennox è una sinfonia in bianco.


Anemoni, fiori di biancospino e una punta di rosso con un mazzetto di bacche (sempre di biancospino): la composizione della berlinese floral designer Mary Lennox, sapientemente arricchita dalle foglie, è una sinfonia in bianco, perfetta per l'inverno.

Copyright foto: Instagram@ruby_marylennox

L'intensità color pastello


La newyorkese Nicolette Camille propone una composizione dai colori pastello.


Nicolette Camille, floral designer newyorkese, sceglie le camelie rosa e gli anthurium blu come protagonisti della sua composizione d'inverno impreziosita da piccoli fiori rosa e rami di foglie secche dalle tonalità autunnali.  Il risultato è un avvolgente e intenso effetto pastello. 

Copyright foto: Instagram@nicamille

Petali, foglie e bacche


Daisy firma una composizione di petali, foglie e bacche.


Nel suo profilo che va sotto il nome di Ritual Bloom, la floral designer appassionata di antropologia Daisy sceglie di nobilitare la semplicità: foglie autunnali e bacche rosse di biancospino, sapientemente abbinate alle minuscole e delicate stelle di Betlemme (anche note come ornitogallo) e alla delicatezza delle gardenie.  

Copyright foto: Instagram@ritualbloom

Sfumature di pesca


I fiori d'inverno di Sarah Winward coprono le sfumature dell'arancione.


La sua base è Salt Lake City, in Canada, ma Sarah Winward, floral designer specializzata nelle decorazioni dei matrimoni, si sposta "ovunque crescano i fiori". Le sue composizioni s'ispirano alla natura, seguono le stagioni e incrociano fiori ad arbusti e bacche. In questo caso, Sarah sposa alla delicatezza delle camelie color pesca, le tonalità del verde delle foglie e dei rami.  

Copyright foto: Instagram@sarah_winward

La ghirlanda raffinata


Lo spunto di Studio Choo per la ghirlanda di fiori invernali. Senza dimenticare quelli secchi.


Nella ghirlanda natalizia firmata da Studio Choo - un vero e proprio floral studio fondato a San Francisco da Alethea Harampolis e Jill Rizzo, autori dei preziosi The Flower Recipe Book e The Wreath Recipe Book - c’è la bellezza della semplicità raffinata. Ci sono le bacche bianche di sinforicarpo (in inglese si chiamano snowberry per la similitudine con i fiocchi di neve) e c’è l’erica rosa, due dei padroni delle fioriture invernali. Il resto è composto da arbusti selezionati utili a tenere insieme la ghirlanda. A voi la libera interpretazione di questo capolavoro.

Copyright foto: Instagram@studiochoo

La ghirlanda preziosa


La ghirlanda di Amy Merrick, floreal designer newyorkese, intreccia abete e bacche.


Le bacche gialle di corbezzolo, i rami di abete, l'erica, e la ghirlanda si fa preziosa: d'altra parte Amy Merrick - 142mila follower su Instagram - in fatto di decorazioni floreali in occasione di eventi o matrimoni è un'istituzione nell'East Coast americana. 

Copyright foto: Instagram@Amy Merrick
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo