0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Sesso a tre, grazie a "3nder" basta un click

Fai una domanda
Lanciata un anno fa dal 25enne Dimo Trifonov,  "3nder" è l'App dedicata agli amanti del sesso a tre: un popolo di persone dalla "mente più libera e aperta" che ogni giorno si scambia 1,2 milioni di messaggi.

"3nder": l'App per gli amanti del sesso a tre, una delle fantasie erotiche più popolari.


Il sesso a tre v’incuriosisce ma non sapete dove andare a caccia? Tranquilli, ora c’è un’App anche per voi viziosi alla ricerca. Si chiama 3nder e quando si pronuncia fa - non a caso - rima con Tinder, è nata a Londra ma è negli Usa (California in testa, New York segue a ruota) che ha spopolato. È poliglotta (parla inglese, norvegese, catalano, ceco, danese, olandese, francese, tedesco, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, portoghese, russo, cinese, spagnolo, svedese, turco e vietnamita) e ogni giorno i suoi utenti si scambiano 1,2 milioni di messaggi e registrano 4milioni di swipe (il gesto con cui i potenziali partner si passano in rassegna e si scelgono). Insomma, un bel traffico.

Tutto ha inizio circa un anno fa quando il 25enne Dimo Trifonov lancia l’App e riceve 500mila dollari di donazioni di due investitori anonimi, certi di rientrare della cifra in poco tempo grazie al popolo in cerca di sesso di gruppo con partner “etero, gay, bisessuali, poliamorosi e pansessuali”, come scrivono sul sito. Ebbene, nonostante ogni mese gli utenti debbano pagare una quota associativa di 13 dollari, i profitti sono cresciuti del 500%: “sono esclusivamente organici - fa sapere Dimo -, considerando che non abbiamo investito né in marketing né in advertising”. Tanto per la cronaca, circa un terzo dei profili sono stati aperti da coppie, in gran parte della generazione millenials. Tradotto, i nati tra gli anni Ottanta e il Duemila. 

"La nostra percezione di amore sta evolvendo al di là delle norme sociali - si legge sul sito - attraverso questa applicazione potrete incontrare persone che la pensano come voi ed esplorare la vostra sessualità lontano dalle pressioni sociali". Perché l'App è una sorta di "piccolo rifugio", un "parco giochi illimitato e ricco di opportunità" in cui "la privacy è la priorità assoluta". Tasto dolente, dopo lo scandalo Ashley Madison, tanto che per accedere a 3nder non basta più il solito codice ma serve l'impronta digitale.

Insomma, “al giorno d'oggi, sempre più persone sono alla ricerca di relazioni progettate per tutti coloro che hanno una mente più libera e aperta”, ripete senza tregua Dimo Trifonov. Uno che in un anno ha regalato il sogno erotico più popolare a milioni di coppie insospettabili.

Copyright foto: Fotolia 

Potrebbe anche interessarti