0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Capelli mossi: i migliori metodi per una chioma da urlo

Come ottenere dei bellissimi capelli mossi? Tante sono le soluzioni proposte da parrucchieri ed esperti sul web, ma non tutti garantiscono un risultato valido. Ecco i migliori metodi per avere una chioma mossa perfetta.

I migliori metodi per ottenere capelli mossi.


Quanta invidia fanno i capelli delle star, sempre in ordine e voluminosi, che ondeggiano naturali, né troppo gonfi, né troppo ricci. Così, ogni volta che Belén sposta la riga o Jennifer Lopez sfoggia un nuovo look una domanda sorge spontanea "ma come fanno ad avere capelli mossi perfetti"? Molto spesso, con l'uso del ferro arricciacapelli o della spuma volumizzante, il risultato non è mai quello sperato. Capita, così, di ritrovarsi una criniera da leone o una capigliatura -  piuttosto che mossa - crespa ed impiastricciata. Ottenere onde morbide, però, si può e le beauty vlogger ci mostrano come. I metodi migliori, ma soprattutto validi, sono principalmente tre:

Spray salino

Ultimo ritrovato nell'ambito dei prodotti per capelli, è un prodotto a base di sale marino, che regala ai capelli lo stesso movimento che si ottiene uscendo dall'acqua, dopo aver fatto un bagno in mare e lasciato asciugare i capelli al sole, mentre si prende la tintarella. Quasi introvabile, tempo, fa, lo spray salino è ormai molto diffuso e non c'è casa di bellezza che non ne produca uno. L'effetto finale è notevole e dona ai capelli, ricci morbidi e larghi. L'unico svantaggio è che questo prodotto, essendo a base di sale, tende a seccare la cute e toglie luminosità ai capelli. I vantaggi però, sono molti: innanzitutto, il risultato, che non delude le aspettative; inoltre si può anche crearne uno "artigianale", unendo acqua, sale marino e gel per capelli.

Flexi Rods

Nonostante il nome complicato, i flexi rods non sono nient'altro che dei piccoli tubi semirigidi che fungono da bigodino. A differenza, però, di questi ultimi, i flexi rods, si tengono su da soli, semplicemente piegandone le estremità. Con questo attrezzo si possono creare tutti i tipi di boccoli, dai ricci afro alle onde morbide. Per ottenere capelli mossi con i flexi rods basta dividere la testa in tre ciocche - due laterali e una posteriore - e utilizzare altrettanti tre "bigodini". Arrotolando i capelli intorno all'asta, dal basso verso l'alto, si otterrà un movimento morbido e naturale. L'importante è passare un velo di lacca su ogni ciocca prima di fissarla al tubicino e lasciarli in piega almeno due ore.

Piastra tridente

Per avere capelli mossi che non siano troppo ricci si può utilizzare la piastra tridente. A differenza del ferro arricciacapelli, infatti, è più veloce da usare e regala il giusto grado di ondulazione ai capelli. La tecnica di utilizzo è simile a quella della piastra classica: si divide la testa in piccole ciocche e si passa il ferro su ognuna di esse. L'importante è lasciare agire la piastra per 10 secondi e poi aprirla di nuovo e posizionarla leggermente più in basso, per riprendere l'onda e realizzarne una nuova. L'effetto finale è un misto tra il frisé e il riccio tipico di una treccia sciolta, quindi più sono lunghi i capelli, migliore sarà il risultato. Per ammorbidire l'effetto basterà passare una goccia di olio d'Argan sulle onde appena ottenute e smuovere i capelli a testa in giù.

Ci sono, poi, moltissimi metodi fatti in casa e un po' amatoriali che, se ben realizzati, possono donare capelli mossi senza troppo sforzo. Uno di questi è l'antico metodo del calzino, ossia arrotolando una calza di stoffa "decapitata" della punta e arrotolata a mo' di hair donut, basta infilare i capelli raccolti in una coda altissima, per poi dormici sopra e srotolare il tutto al mattino. L'effetto "capelli mossi" sarà molto naturale e duraturo.

Copyright foto: Imaxtree.com
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo