0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come depilare l'inguine a casa

Depilare l'inguine è una routine indispensabile per la maggior parte delle donne, ma non è sempre facile capire dove e come iniziare, a meno che non si ricorra alle mani esperte dell'estetista. Ecco alcuni consigli su come rimuovere i peli superflui dalle zone intime a casa da sole.

Con le giuste accortezze, depilare l'inguine in casa da sole è un gioco da ragazzi.


I peli superflui sono sempre stati per le donne il più fastidioso degli inestetismi. Con il passare degli anni poi, anche quelli che la moda ammetteva, sono via via diventati un nemico da sconfiggere ad ogni costo. A differenza, però, delle ascelle e delle gambe, i peli dell'inguine sono più difficili da rimuovere, data la delicatezza della zona. Con pochi consigli e qualche piccolo accorgimento depilare l'inguine a casa sarà un gioco da ragazzi.

Innanzitutto bisogna scegliere quale tipo di depilazione preferiamo:

Classica: consiste nel rimuovere i peli superflui sui lati dell'inguine senza andare troppo in profondità ed eliminando semplicemente quelli che, spuntando dalla mutandina, potrebbero risultare antiestetici.

Alla brasiliana: è il tipo di depilazione più diffuso in assoluto, amato da celebrities e modelle. Consiste nel depilare l'inguine quasi completamente, lasciando solo una striscia al centro. La tecnica prende il nome dalle sorelle brasiliane che la portarono in America per la prima volta.

All'americana: si differenzia dalla brasiliana per la forma dei peli pubici che non vengono depilati. In questo caso al posto di una striscia si opta per un triangolino. Il risultato, in ogni caso, è pressappoco lo stesso.

Personalizzata: è la tecnica preferita da chi ama stupire anche laggiù! In questo caso non c'è limite alla fantasia. Con la tecnica all'americana si posso creare le forme più stravaganti, dai cuori alle stelle, e poi tingere ciò che rimane con colorazioni atossiche studiate ad hoc.

Integrale: in questo caso la depilazione è totale e comprende non solo le zone più esterne ed interne dell'inguine ma anche le grandi labbra. In poche parole il pelo pubico è praticamente bandito.

Una volta scelto come vogliamo acconciare la nostra zona intima bisogna capire qual è il metodo depilatorio che fa al caso nostro. A seconda delle abitudini e del grado di resistenza al dolore, si può scegliere tra:
  • ceretta a caldo: è il metodo più complicato da fare da sole ma anche il più duraturo e preciso. Con l'aiuto del giusto kit depilatorio, uno specchio bello grande e un po' di pazienza si può riuscire nell'impresa impossibile. Dopo aver scaldato il rullo si parte passando la cera calda, partendo dalla parte più esterna dell'inguine. Facendo bene attenzione che la striscia aderisca completamente alla cera, procedere con uno strappo netto e veloce. Stringete i denti però, la prima volta è dolorosissima!
  • ceretta a freddo: un'alternativa valida e soprattutto più semplice alla ceretta a caldo è quella di usare strisce depilatorie già pronte. Il segreto consiste nello scaldare la cera strofinando la striscia tra le mani e, solo dopo, posizionarla partendo dall'esterno per poi passare alla parte più interna dell'inguine. La tecnica è simile a quella della ceretta a caldo e lo strappo deve essere allo stesso modo veloce e senza esitazioni. In questo caso il dolore sarà lo stesso ma il procedimento è sicuramente più rapido.
  • crema depilatoria: se soffrire non fa per voi, la crema depilatoria è il giusto metodo per depilare l'inguine in maniera efficace ed indolore. Ormai in commercio da anni, se ne trovano di ogni tipo, anallergica, super veloce, delicata, lenitiva. Si prende una piccola noce di prodotto dal tubetto e lo si passa sull'inguine, in precedenza ben deterso e asciutto. Passato il tempo di posa, che di solito varia dai tre agli otto minuti, si risciacqua abbondantemente aiutandosi con la spatolina in dotazione nella confezione. L'unico inconveniente è che i peli ricresceranno in due giorni, un po' più forti e resistenti di prima.
  • rasoio: chi rimane fedele alla vecchia lametta deve usare qualche accortezza in più. Innanzitutto quella di non andare troppo in profondità evitando di tagliarsi in zone così delicate, ma soprattutto utilizzare una buona crema lenitiva post-depilazione. Mescolando un sapone molto schiumoso - ancora meglio la classica schiuma da barba per uomo - e acqua fresca, ricoprire i lati dell'inguine per rendere la pelle morbida e pronta alla rasatura. Passando la lametta dal basso verso l'alto si va in direzione opposta al verso del pelo. Per una depilazione più sicura la cosa migliore è optare per un rasoio elettrico studiato appositamente per la zona inguinale. 
Consigli utili:

Usare sempre una crema lenitiva o antibiotica post-depilazione, qualunque tecnica si usi. In questo modo si evitano fastidiose irritazioni e si predispone la pelle alle rasature successive. Inoltre, per il primo giorno è consigliabile indossare intimo di cotone per scongiurare allergie e rossori.

Copyright foto: Istock

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo