0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come vestirsi per un matrimonio?

Testimone di nozze o semplici invitati? Ecco come vestirsi ad un matrimonio, dal tipo di abito da cerimonia ai colori da scegliere.

Il look per matrimonio prevede un abito che non sia né troppo corto né troppo scuro.


Il galateo del matrimonio si applica anche agli invitati e al loro look. Tutto, però, dipende del vostro rapporto con gli sposi. Per scegliere l'abito da cerimonia giusto e non fare brutte figure, seguite i nostri consigli!

Look per matrimonio, a ciascuna il suo

La madre dello sposo o della sposa

Innanzitutto, i colori del matrimonio da evitare sono quelli chiari come l’avorio e lo champagne, e il bianco e il nero. Optate per le nuance delicate e pastello: in generale, le diverse tonalità di rosa (antico, cipria...) e di marrone (beige, nocciola ecc.) funzionano. Per quanto riguarda i tessuti, privilegiate quelli pregiati, come il taffetà, la seta, la mussola e l’organza. Per quanto riguarda invece la lunghezza e la forma, l’ideale è optare per un vestito al ginocchio e una giacca, lunga o corta, ma a maniche lunghe. Il tailleur resta un grande classico per questo ruolo importante.

Abiti da testimone di nozze

Scegliete un vestito lungo fino al ginocchio, in ogni caso non (troppo) corto, o puntate su un tailleur pantalone dal taglio moderno. Per quanto riguarda i colori, il blu o i toni pastello andranno benissimo. Evitate il bianco (a meno che non abbiate qualcosa contro la sposa). Potete anche mettervi d’accordo con gli altri testimoni per mantenere una certa armonia nelle foto del matrimonio.

Leggi anche: Testimone di nozze: tutto quello che c'è da sapere

Invitati al matrimonio

I consigli in fatto di colori da evitare e da privilegiare sono gli stessi (in pratica, niente bianco, nero e colori troppo vistosi). Se siete invitate soltanto alla cerimonia, un vestitino sobrio con degli accessori discreti andrà benissimo. Se invece siete invitate al pranzo, alla cena o al rinfresco, potete optare per un abito bustier dalla gonna a ruota o per un abito lungo e dritto, senza fronzoli.

Come vestirsi ad un matrimonio: le risposte a tutto

Abiti con cappello o no?

Adatto ai matrimoni in pompa magna, il cappello non è d’obbligo. Di solito è riservato alle persone vicine agli sposi, tranne quando si tratta di un desiderio espresso dalla coppia del giorno. Potete optare per dei cappelli a tesa larga, da abbinare alle scarpe o al vestito. Pensate anche ai cappellini (con qualche piuma o fiorellino), agli headband e altri cerchietti: sono un’alternativa elegante, ma più discreta.

Cambio d'abito per il ricevimento?

Se si hanno le possibilità e il tempo materiale per farlo, sì! Basta per esempio cambiare la gonna del tailleur, metterne una più lunga o cambiare gli accessori. Potete anche cambiare le scarpe (puntando magari su un paio più comodo per ballare). È anche il momento di riciclare il famoso abito da sera sul quale avete investito tutti i vostri risparmi e che non avete mai l’occasione di sfoggiare.

Quali sono le ultime tendenze?

Le tendenze sono più o meno quelle che valgono per il mondo della moda. Quello che conta è saperle adattare alle circostanze. Il fluo, per esempio, va dosato, e abbinato a un make up discreto. Dovete anche tenere conto della stagione e dello stile del matrimonio. Se conoscete bene gli sposi, avrete già un’idea. Altrimenti, l’invito può darvi delle indicazioni. In alcuni casi, il matrimonio è a tema: in questo caso, rispettate il dress code!

Leggi anche: Come vestirsi ad un matrimonio: regole dal dress code

Copyright foto: Dmitry Tsvetkov/123RF

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo