Mesoterapia: risultati e controindicazioni

Fai una domanda
La mesoterapia funziona? Quali sono i costi e quali le controindicazioni? Ecco tutte le opinioni su questa tecnica di somministrazione dei farmaci per via intraepidermica, intradermica superficiale e profonda, sottocutanea o ipodermica.


Cos’è la mesoterapia

La pratica della mesoterapia è molto usata in medicina estetica, per combattere la cellulite e alcune affezioni dermatologiche e migliorare l’aspetto della pelle del viso. In via intradermica distrettuale sono inoculati farmaci di varia natura, revitalizzanti cutanei, protettivi, antinfiammatori e così via. La tecnica viene spesso utilizzata come trattamento anti-cellulite, così da ripristinare il ciclo emo-linfatico e migliorare l’irrorazione e l’aspetto dei tessuti.

Mesoterapia contro la cellulite

Come appena visto, consiste nell'introduzione sottocute via ago di sostanze specifiche, infiltrate nel mesoderma. Non si tratta di un trattamento risolutivo, ma riduce i piccoli accumuli, o cuscinetti, permette di avere risultati visibili alle prime sedute e non provoca dolore.

Mesoterapia antalgica

La stessa tecnica è molto usata per risolvere varie situazioni di dolore articolare, muscolare o osseo, così da ridurre l’assunzione di farmaci per via orale. L’assorbimento di anti-infiammatori, miorilassanti, antalgici e anestetici e miorilassanti non è sistemica e quindi non presenta i medesimi effetti collaterali, oltre ad avere il vantaggio di poter essere inoculata proprio nella zona dolente.

Controindicazioni della mesoterapia

Nella terapia antalgica possono occorrere piccoli ponfi o ematomi transitori, per qualche giorno. Nella terapia anticellulite è possibile la rottura di qualche terminazione nervosa, con relativo dolore, oppure rottura di piccoli capillari. Controindicazioni specifiche vanno comunque discusse con il medico.

Mesoterapia omeopatica

La mesoterapia si dice omeopatica quando sottocute viene somministrato un mix di rimedi omeopatici.

Foto: © Elena Fedorina - 123RF