Artane®: controindicazioni e scheda tecnica

Fai una domanda
Artane® è un farmaco antiparkinson, utilizzato per trattare i sintomi della malattia di Parkinson. In commercio è disponibile in compresse, soluzione bevibile e soluzione iniettabile.


A cosa serve

Artane® è indicato nel trattamento della malattia di Parkinson e delle sindromi parkinsoniane. Per la formulazione in compresse la posologia raccomandata nell’adulto varia tra i 4 e i 15 mg al giorno, da assumere 2 o 3 volte durante la giornata. Per gli anziani la dose massima è di 10 mg al giorno.

Artane® per i bambini

Come detto, questo farmaco è utilizzato nel trattamento della sintomatologia del morbo di Parkinson. La sua somministrazione nei bambini affetti da questa sindrome dev’essere di un dosaggio che varia dai 2 a 6 mg al giorno.

Controindicazioni

Questo farmaco è controindicato in caso di allergia al grano o di malattia cardiaca scompensata. Non deve essere prescritto se vi è il rischio di glaucoma o di ritenzione acuta di urine.controindicato in caso di intolleranza al lattosio. Per precauzione, le donne incinte o che allattano non devono assumere questo farmaco.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali determinati da Artane® sono poco numerosi e colpiscono soprattutto gli anziani (confusione, allucinazioni) e si manifestano più spesso in caso di sovradosaggio. Altri effetti riportati sono costipazione, disturbi della minzione, secchezza orale e aumento di pressione intraoculare (ipertensione oculare). Più raramente l’Artane® può provocare dilatazione del colon e reazioni cutanee. L’associazione di due farmaci antiparkinson è inutile perché aumenta il rischio di effetti indesiderati.

Precauzioni

In caso di ostruzione intestinale o di patologia dell’apparato urinario, il trattamento può essere attuato a patto che il paziente sia sorvegliato strettamente. La posologia deve essere aggiustata individualmente, soprattutto negli anziani.In caso di intolleranza il trattamento va sospeso o va ridotta la posologia.