Carbossiterapia

Fai una domanda
La carbossiterapia è un particolare trattamento oggi usato in medicina estetica, che funziona a base di inoculazione a livello sottocutaneo di anidride carbonica.


Trattamenti anti cellulite: come nasce la carbossiterapia

Si tratta di un trattamento nato in Francia agli inizi degli anni Trenta ma oggi molto popolare contro inestetismi cutanei per via del ridotto numero di effetti collaterali e della durata del trattamento, considerato naturale, non tossico e anallergico.

Tessuto adiposo e aghi

L’adipe si combatte con degli aghi: una serie di microiniezioni sottocutanee localizzate a livello del tessuto adiposo fanno sì che, grazie ad aghi molto sottili collegati con un filo ad un apposito macchinario principale, che emette il gas, l’anidride carbonica raggiunga le zone da trattare.

Cellulite: capillari

La prima azione dell’anidride carbonica, che viene presto riassorbita dall’organismo, è di dilatare i vasi sanguigni, aumentando anche ossigenazione della pelle e il suo aspetto generale, ma soprattutto sfruttando l’azione meccanica della pressione del flusso gassoso. Vengono anche stimolate le cellule deputate alla produzione collagene e acido ialuronico, ovvero i fibroblasti, andando ad agire sulla grana della pelle, la sua elasticità e la sua salute generale. Questo aiuta a combattere la cellulite.

Cheloide e vene varicose: altri benefici

Il trattamento si è rivelato interessante anche per il trattamento di altre problematiche della pelle che possono giovare di maggiore elasticità come le cicatrici chirurgiche, i cheloidi o le smagliature, ma anche le varie forme di adiposità localizzate e i depositi che si creano dopo un forte dimagrimento o una gravidanza. Infine può essere utile contro il rilassamento cutaneo e l’invecchiamento della pelle. È utile anche come terapia sclerosante delle varici degli arti inferiori, ovvero le vene varicose.

Controindicazioni

È fondamentale, data la complessità del trattamento, rivolgersi a specialisti del campo. Allo stesso tempo, ci sono una serie di stati e disturbi che solitamente non sono compatibili con questo trattamento estetico. Ad esempio è sconsigliato in caso di gravidanza o forme di insufficienze renale, cardiaca, di ipertensione arteriosa, trombosi.

Trattamenti e risultato sul viso

I risultati, se ci si mette in mano ad uno specialista, possono dimostrarsi efficaci e duraturi, ma serve una certa costanza nel trattamento. Per quanto riguarda un trattamento al viso, ad esempio, in caso di forte rilassamento cutaneo possono servire una decina di sedute di mezz’ora ciascuna, ma già dopo le prime sedute si dovrebbero iniziare a vedere i primi risultati.

Prezzi

Le sedute, salvo diversa indicazione dello specialista, si ripetono un pio di volte alla settimana, anche in base al risultato cercato e all’ampiezza della zona trattata o interessata. Ogni seduta ha una durata che varia dalla mezz’ora ai trenta minuti, così come il prezzo, che solitamente, a seduta, si attesta intorno agli 80 – 100 euro.

Foto: © Robert Przybysz - 123RF

Potrebbe anche interessarti