Orgalutran®: a cosa serve e come iniettarlo

Fai una domanda
L’Orgalutran®, il cui principio attivo è il ganirelix, è un medicinale utilizzato nel quadro della procreazione assistita. In particolare il suo utilizzo è impiegato nelle donne che necessitano di una iperstimolazione ovarica.


A cosa serve Orgalutran®

La sola indicazione per l’Orgalutran® è di apportare un aiuto nella simulazione ovarica nelle donne che si trovano ad effettuare un processo di procreazione assistita. Tale prodotto permette di evitare i picchi di ormone LH (ormone luteinico) che blocca la crescita dei follicoli (gli ovociti). La sua somministrazione avviene per via sotto cutanea in dei momenti ben precisi del ciclo mestruale, in associazioni con le sostanze che permettono la maturazione degli ovociti. La prescrizione di questo farmaco dev’essere imperativamente fatta da un medico specializzato nel trattamento dell’infertilità. L’iniezione si effettua preferibilmente nella coscia, cambiando localizzazione ad ogni puntura. Se la paziente ha familiarità con le tecniche di iniezioni può effettuare le punture da sola.

Controindicazioni ed effetti indesiderati

L’Orgalutran® è controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad un altro dei suoi eccipienti, in caso di ipersensibilità ai trattamenti ormonali, insufficienza renale, gravidanza o allattamento.
Gli effetti indesiderat più frequenti sono una reazione locale (sul sito dove si è effettuata l’iniezione), eczema, mal di testa, nausee e un malessere generale.

Precauzioni d’uso

Nel quadro di un trattamento che prevede l’Orgalutran® la possibilità di gravidanze extra-uterine aumenta. Conviene, dunque, effettuare velocemente un’ecografia fin dal primo test di gravidanza positivo per assicurarsi che l’embrione sia ben impiantato nell’utero. Nelle donne affette da precedenti allergici importante è preferibile sorvegliare eventuali reazioni di ipersensibilità dal primo trattamento.