Feci gialle: cause e trattamento

Fai una domanda
In caso di feci gialle il nostro corpo ci sta dando un chiaro segnale che qualcosa non va. Scopriamo i motivi per cui le feci cambiano colore e il trattamento da seguire.


Definizione

Di norma il colore delle feci è marrone bruno più o meno scuro, anche se può variare in base ai cibi ingeriti. Il colore naturale delle feci è dovuto alla bilirubina secreta dal fegato, conservata nella colecisti e quindi immessa nell’intestino, dove viene trasformata in stercobilina dalla flora batterica: è la stercobilina che conferisce alle feci il caratteristico colore marrone.
Il colore delle feci è indizio dello stato di salute dell’intestino e degli organi coinvolti nella digestione: fegato, pancreas e colecisti.
Quando le feci si fanno più chiare, ed è questo il caso delle feci gialle, siamo il più delle volte di fronte ad un passaggio più rapido delle feci nell’intestino durante la digestione.

Feci gialle: perché?

Le feci gialle negli adulti possono essere causate da diversi fattori, come dei disturbi a livello del pancreas, del fegato o dell'intestino.

Sali biliari e cause correlate

Il colore giallo delle feci può essere dovuto ad assenza o riduzione in esse di sali biliari, determinate da una malattia epatica (cirrosi, epatite), della colecisti (tumore, colangite sclerosante, calcoli biliari, atresia o stenosi biliari)o da un tumore del pancreas. Un’ altra causa potrebbe essere un’infiammazione o una compressione della colecisti e in questi casi saranno presenti anche febbre e prurito, ittero (ingiallimento delle sclere e della cute) e nausea.

Cause pancreatiche

Il pancreas con la secrezione di lipasi (enzimi) nell’intestino partecipa alla digestione dei grassi. Se le feci sono gialle, di aspetto untuoso (steatorrea), molto maleodoranti potrebbe essere in causa una malattia del pancreas (fibrosi cistica, tumore, insufficienza congenita di sintesi delle lipasi).

Cause intestinali

Disturbi funzionali dell’intestino, che comportano un transito accelerato dei cibi nell’intestino, sono fra le cause di feci gialle. Anche parassiti come la Giardia Lamblia (presente in acque contaminate) possono causare feci gialle. Il reflusso gastro-esofageo, egualmente, può determinare le feci gialle, a causa dell’aumento della velocità intestinale del transito del cibo.

Celiachia

La malattia celiaca è un’anomalia genetica caratterizzata dalla limitazione dell’intestino a digerire il glutine. I celiaci hanno spesso diarrea, spasmi intestinali e feci gialle, soprattutto quando assumono cibi contenenti glutine.

Steatorrea

In caso di steatorrea, cioè quando una quantità notevole di grassi non viene assimilata e si presenta quindi nelle feci la velocità di transito intestinale di cibo è aumentate. In questo caso le feci si caratterizzano come untuose e possono assumere un colorito giallastro.

Fattori emotivi

Alcuni studi hanno dimostrato un legame tra il colore delle feci ed i fattori emotivi. Coloro che soffrono di stress, infatti, possono essere più inclini ad espellere il cibo dal corpo più rapidamente, manifestando diarrea e malassorbimento.

Feci gialle nei bambini

Del tutto normali nel bambino durante l’allattamento, le feci gialle, possono accompagnare una diarrea da gastroenterite o tutte le malattie o disfunzioni che comportino aumentata velocità di transito intestinale del cibo.
Sospettare un malassorbimento se le feci oltre ad essere gialle presentano aspetto untuoso.

Esami di laboratorio

Utili nella valutazione delle cause di feci gialle soprattutto un esame chimico-fisico (malassorbimento), colturale (infezione batterica) e parassitologico delle feci. Si consiglia, inoltre di eseguire anche degli esami generali.

Trattamento

Per quanto riguarda il trattamento è legato essenzialmente al tipo di patologia che soggiace a questo sintomo. Di norma si prescrive una terapia antibiotica quando necessaria. È inoltre necessario regime alimentare “in bianco”, con alimenti poco conditi e l’assunzione di fermenti lattici per regolare le funzioni intestinali attraverso la normalizzazione della flora batterica.
In caso di feci gialle presenti per un periodo abbastanza lungo e continuato, consultare il medico curante.

FOTO:© rangizzz/123RF